Seguici sui Social

Politica

Divorzio con Casillo e appoggio a Fiola-Manfredi, ma Iovino resta nel Pd

Pubblicato

in

Iovino-Castellammare


Il consigliere comunale del Partito Democratico da sempre vicino a Mario Casillo sosterrà la coppia Fiola-Manfredi alle elezioni regionali in Campania

“Abbiamo scelto il PD come la nostra casa di sempre e, coerentemente, abbiamo scelto di sostenere chi come noi il territorio lo coltiva quotidianamente nelle diverse realtà rafforzando i rapporti umani oltre che politici – lo scrive il democratico Francesco Iovino – Abbiamo scelto una discontinuità con il passato in coerenza con una visione politica nazionale e regionale capace di dare un contributo concreto al nostro territorio su temi di rilevanza strategici come lo sviluppo economico e la cura della Sanità Pubblica che ha necessità di una urgente azione di rilancio non solo del
nostro glorioso San Leonardo ma anche di tutte le realtà e i presidi ospedalieri che attraversano l’azienda Asl Napoli 3 Sud. In tempo di emergenze sanitarie come quella che stiamo vivendo in questi terribili mesi, non è accettabile nè tollerabile assistere passivamente a scellerate scelte politiche condizionate da interessi di parte tese ad avvantaggiare solo alcuni a discapito di tutto il territorio. Abbiamo scelto per questo la discontinuità, l’innovazione, le capacità politiche e umane, scegliendo di sostenere al Consiglio Regionale l’ on Bruna Fiola e l’on Massimiliano Manfredi. Due figure di grande esperienza, coerenti ed affidabili impegnate nelle battaglie nella lotta all illegalità fino al sostegno delle fasce piu deboli. A loro abbiamo chiesto di sottoscrivere un impegno preciso e costante per il nostro territorio. Pertanto, con umiltà e determinazione chiediamo di sostenerci in questa battaglia e di votare e far votare al Consiglio Regionale per le elezioni del 20 e 21 Settembre 2020  Bruna Fiola  e  Massimiliano Manfredi con De Luca Presidente”.

Politica

Piano di mobilità, Scafarto sotto “esame”. Così l’assessore si gioca la riconferma

Pubblicato

in

Scafarto in un mese si gioca la riconferma. E’ questa la sensazione che traspare da Palazzo Farnese. Il futuro in giunta dell’assessore alla viabilità dipende tutto dalla buona riuscita del piano di mobilità, che molto probabilmente sarà rinviato alla prossima settimana. La motivazione ufficiale è “considerate le condizioni meteo avverse”, ma in realtà la protesta dei commercianti ha contribuito non poco sulla decisione di far slittare l’inizio della maxi-Ztl nel centro cittadino. Un rinvio che difficilmente sarà digerito da una parte della maggioranza di centrodestra e allora sotto accusa finirà proprio Scafarto, uno degli assessori che potrebbe essere defenestrato nell’ambito dell’imminente rimpasto di giunta. Del resto, solo con la buona riuscita del piano di mobilità riuscirebbe a strappare la riconferma.
Non è un caso che nei video di promozione del nuovo piano traffico, ad apparire è soltanto l’assessore. Il sindaco ha completamente delegato l’organizzazione a Gianpaolo Scafarto, proprio per avere una via d’uscita e quindi la revoca, nel caso in cui il Pum non dovesse portare i risultati sperati.

di Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending