Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare. Arrestato zio orco per abusi su nipote di 10 anni

Pubblicato

in

violenza-bambino-castellammare


In carcere un 57enne stabiese con l’accusa di violenza sessuale aggravata

Castellammare di Stabia. Oggi agenti del Commissariato di PS di Castellammare di Stabia e della Squadra Mobile della Questura di Varese, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta di questa Procura della Repubblica, hanno proceduto, a Saronno (VA), all’arresto di C.M., di anni 57, gravemente indiziato del reato di violenza sessuale aggravata a carico del nipote, minore di anni 10. Le indagini, espletate dal Commissariato di Castellammare di Stabia e coordinate da questa Procura, hanno permesso di accertare che in tre distinte occasioni, anche approfittando del rapporto di parentela esistente tra la vittima e lo zio, quest’ultimo aveva fatto entrare nella sua abitazione, a Castellammare di Stabia, il nipote, costringendolo ad avere rapporti sessuali con sé.
Il destinatario del provvedimento restrittivo, rintracciato in Saronno (VA), presso il domicilio del fratello, dopo le formalità di rito, è stato tradotto alla Casa di reclusione di Busto Arsizio.

Cronaca

Castellammare. Docente positiva al Coronavirus

Pubblicato

in

Una docente dell’istituto Alberghiero risultata positiva al tampone

Castellammare di Stabia. Potrebbe essere a rischio l’apertura dell’anno scolastico per l’istituto Raffaele Viviani (Alberghiero ndr) di Castellammare di Stabia per una docente che sarebbe risultata positiva al Coronavirus. La notizia si apprende da fonti scolastiche. I sindacati già avrebbero richiesto una riunione urgente per cercare di capire come gestire l’apertura della scuola agli alunni giovedì. Intanto la questione si sposta sulla rete dei contatti della donna.

A contatto con la docente risultata positiva oltre ai colleghi e alla dirigenza ci sarebbe stato tutto il personale ATA nel corso di una riunione tenutasi 4 giorni fa. Nessuna delle persone venute a contatto con la donna sarebbero state avvisate delle misure di contenimento e precauzione da mettere in atto così come previste dai protocolli. La docente ha scoperto di essere positiva dopo aver accusato sintomi riconducibili al Coronavirus e si è sottoposta a test che ne ha confermato la positività.

 

Continua a leggere

Trending