Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare. Caos sulle nuove linee urbane: mancano bus e personale

Pubblicato

in



Partito oggi il nuovo piano di mobilità urbana a Castellammare con difficoltà e criticità 

Castellammare di Stabia. E’ partito, quest’oggi, non con il piede giusto il nuovo piano di trasporto urbano. Da oggi l’EAV, azienda concessionaria del trasporto sul territorio campano, avrebbe dovuto garantire nove linee. Ad oggi però i mezzi in servizio sono solo cinque e per le restanti quattro mancherebbe il personale da impiegare sui bus. Inoltre il comune avrebbe dovuto garantire gli stalli di sosta per gli autobus in piazza Spartaco, il nuovo capolinea, ma purtroppo il rifacimento della segnaletica avverrà soltanto domani, 2 settembre, a servizio cominciato.

Intanto oggi non sono poche le difficoltà incontrate dal perosnale per manovre e parcheggio. Proprio sul capolinea, alcun autisti dicono che piazza Spartaco potrebbe essere una cappa di smog perchè circondata da palazzi e con una superficie non proprio ampia. In effetti, già con il riordino del piano di trasporto urbano di qualche anno fa, il capolinea fu spostato da piazza Spartaco a piazza Matteotti perchè più ampia e con meno difficoltà di manovra. Oggi con il nuovo piano si torna indietro.

Come dicevamo non è l’unica difficoltà. Tante le difficoltà per gli utenti. E non parliamo del cambio dei nomi delle linee, ma dello stravolgimento totale dei percorsi. Possiamo prendere ad esempio la linea di via panoramica che prima era servita da 2 linee, oggi soltanto da una e che tra l’altro parte da piazza Giovanni XXIII. Ancora, via Vecchie Fontanelle risulta totalmente scoperta.

Cambia tutto per la mobilità cittadina. Solo a titolo esemplificativo, ipotizziamo di avere oltre i 70 anni e di abitare in via Cosenza, zona San Marco e vogliamo andare al cimitero. Se avessimo voluto farlo con i vecchi percorsi, avevamo bisogno di prendere 2 autobus, uno per l’andata ed uno altro per il ritorno. Oggi, con il nuovo piano voluto fortemente dall’amministrazione Cimmino, non è più così: Dobbiamo prendere 3 autobus e sorvolare su altre “controindicazioni”. Oggi spenderemo circa 8 € a fronte dei 3,20 € di ieri, ma dovremmo farci il giro di Castellammare fino alla Novartis per poi tornare a piazza Spartaco e prendere altro autobus per il “San Marco”. Altra nota dolente è l’acquisto del biglietto. E’ vero che si può anche acquistare a bordo con un leggero sovrapprezzo, ma le rivendite in città sono soltanto 5. Ma purtroppo non finisce qui: le linee “studenti” sono state totalmente escluse dal piano di mobilità perchè depotenziate quelle esistenti e decentrate rispetto agli istituti scolastici cittadini.

Cronaca

Museo di Stabiae: già 500 visitatori nel weekend

Pubblicato

in

Boom di visite nel primo weekend di apertura 

Castellammare di Stabia. Tutti pazzi per il museo archeologico di Stabiae “Libero d’Orsi” aperto ufficialmente in settimana che ha registrato un boom di visite nel suo primo weekend di apertura. Il museo, sito presso la Reggia di Quisisana, ha registrato nel fine settimana circa 500 visitatori.  All’interno sono contenuti diversi reperti provenienti dalle ville di stabiae che sono stati in questi anni in mostra in tutto il mondo. Il Museo è aperto tutti i giorni, eccetto il martedì, dalle ore 9.00 alle ore 19.00, con un ticket di ingresso di 6,00 euro + 1,50 euro di prevendita online (ridotto 2,00 + 1,50 euro, gratis per gli under 18).

Continua a leggere

Trending