Seguici sui Social



Cronaca

Castellammare. Riparazione a metà per la passerella in Villa Comunale

Pubblicato

il

PUBBLICITA


Danni anche in altri punti del Lungomare

Castellammare di Stabia. Intervento a metà in Villa Comunale dove diversi giorni fa una squadra di manutentori dell’ufficio tecnico ha ripristinato la pavimentazione danneggiata ai piedi di alcune panchine nei pressi dell’anfiteatro naturale e ripristinato la balaustra della Cassarmonica che si era dissaldata. Manca all’appello però un’altra parte della passeggiata danneggiata, più o meno quattro mesi fa, probabilmente da un mezzo addetto alla pulizia della strada.  Il tavolato in legno danneggiato in diversi punti del lungomare diventa un pericolo per chi vuole farsi una passeggiata soprattutto nelle ore serali. Intanto si sta valutando la sostituzione della passerella con una di materiale diverso e più resistente che non costringa il comune a fare continua manutenzione.


Cronaca

Maltempo, domenica di allerta meteo in Campania

Pubblicato

il

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un nuovo avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di livello giallo valevole a partire dalle 6 di domani mattina, domenica 24 gennaio, e valido fino alle 23.59 di domani. L’allerta riguarda l’intero territorio regionale.Si prevedono “precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio e temporale, venti forti con possibili raffiche, temporaneamente anche molto forti, mare agitato o molto agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte ai venti su tutto il litorale”. La Protezione civile della CAMPANIA raccomanda alle autorità competenti “di porre in essere tutte le misure atte a prevenire, mitigare e contrastare i fenomeni previsti sia in odine al rischio idrogeologico che in ordine ai venti forti o molto forti e al moto ondoso che potrebbe determinare mareggiate, anche in linea con i Piani comunali di protezione civile”. Si segnala infine “la necessità di attivare il monitoraggio del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare”.

Continua a leggere