Seguici sui Social

Cronaca

Coronavirus, De Luca: “Pronti a chiudere tutto se non si rispettano le norme”

Pubblicato

in

VINCENZO-DE-LUCA


Il Governatore appena rieletto fa il punto della situazione e si dice pronto a richiudere tutto

“Pronti a chiudere tutto se la curva del contagio non si stabilizza o abbassa nelle prossime settimane.Facciamo questo piccolo sacrificio se vogliamo tenere le attività aperte”. A dirlo è il presidente della nel corso del suo appuntamento social del venerdì. Il Governatore, mostrando una serie di grafici con indici e previsioni e “se non abbiamo dati tranquillizzanti cominceremo a riprendere in mano le questioni di cinque mesi fa partendo dalla movida, dagli assembramenti e dai locali aperti. De Luca ha chiesto ha tutti “senso di responsabilità perchè ci avviamo ad una fase delicata e che richiede molta attenzione. Siamo stati – afferma – la prima regione di Italia a parlare di mascherina obbligatoria all’esterno sempre. Siamo in questo contesto anche la regione più delicata perchè la densità abitativa della Campania non la tiene nessuna regione d’Italia. Vi sto dicendo queste cose perchè bisogna fare oggi uno sforzo straordinario di controllo altrimenti avremo momenti difficili per le nostre famiglie.  La campagna di vaccinazione in anticipo perchè dobbiamo c ultima settimana di settembre la campagna di vaccinazione inizierà il primo ottobre”.
Un ringraziamento anche per la Campagna elettorale.   “Ho il dovere di ringraziare di cuore tutti quanti hanno voluto sostenermi nella battaglia elettorale. Come ho avuto modo di dire, credo di aver avuto il sostegno di donne e uomini della nostra regione di ogni orientamento politico e ideale. Non è stata una scelta legata alle bandiere di partito ma una scelta legata a un territorio, agli interessi delle nostre comunità, credo anche a uno stile di governo. Un risultato come quello realizzato qui, che ha riguardato un 70% di cittadini campani che hanno espresso un orientamento unitario, è quasi un risultato storico che credo esprima un apprezzamento per il lavoro fatto, ma ancor di più per la prospettiva di futuro che abbiamo indicato ai nostri concittadini”.

Pubblicità

Cronaca

Covid, a Santa Maria la Carità nuove restrizioni. Il Sindaco: “Situazione grave, invito le attività ad anticipare la chiusura”

Pubblicato

in

Il sindaco di Santa Maria la Carità dispone la chiusura delle piazze e delle strutture sportive

Santa Maria la Carità. Nuove restrizioni in arrivo a Santa Maria la Carità dove il Sindaco ha fatto sapere, dopo una riunione del Centro Operativo Comunale, che ci saranno nuove restrizioni fino al 15 di novembre. Il Sindaco Giosuè D’Amora, parlando di «situazione grave» ha chiesto a tutte le attività commerciali di chiudere alle 19.30 fatto salvo quelle che lavorano con asporto e delivery.
L’ordinanza firmata da D’Amora prevede:
1) la Chiusura delle piazze Comunali, (dalle ore 18.00) fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti ed alle abitazioni private;
2) la chiusura del parco pubblico in piazza;
3) la chiusura dello Stadio Comunale e della tensostruttura con la sospensione di ogni attività sportiva;
4) la chiusura delle strade di accesso al cimitero comunale e della zona Pip dalle ore 18;
Inoltre fa sapere il primo cittadino che ha previsto «nel periodo della commemorazioni dei morti il cimitero Comunale non dovrà contemporaneamente contenere più di 90 visitatori, con indicazioni al personale di far rispettare altresì all’interno le norme di distanziamento». Nell’ordinanza sono presenti anche raccomandazioni che come specificato dalla fascia tricolore «consistono in inviti e non obblighi» con riserva di applicare, qualora se ne presenti la necessità, anche ulteriori misure.
1) INVITO ALLA CHIUSURA DI TUTTE LE ATTIVITÀ COMMERCIALI Alle ore 19.30, con eccezioni di quelle che lavorano con asporto e delivery;
2) INVITO a tutti i genitori di non permettere l’accesso dalle ore 18.00 in strade e luoghi pubblici di tutti i figli minorenni senza essere accompagnati da un Adulto;
3) invito a tutti i cittadini over 65 di non uscire da casa fatto salvi i casi indispensabili (ricordando la disponibilità della protezione civile reperibile al telefono 0814242353 per la spesa di generi alimentari e farmaci).

Continua a leggere

DALLA HOME

Cronaca7 ore fa

Covid, a Santa Maria la Carità nuove restrizioni. Il Sindaco: “Situazione grave, invito le attività ad anticipare la chiusura”

Il sindaco di Santa Maria la Carità dispone la chiusura delle piazze e delle strutture sportive Santa Maria la Carità....

Calcio7 ore fa

Anche la Curva Sud protesta contro la chiusura del pronto soccorso del San Leonardo

La Curva Sud della Juve Stabia scende nuovamente in campo per la comunità stabiese. Da qualche giorno è ufficiale la...

Gianpalo-Scafarto Gianpalo-Scafarto
Politica8 ore fa

Scafarto si dimette, il sindaco tentenna: “Decidiamo insieme”. Ma la maggioranza spinge per l’addio dell’assessore

L’assessore Scafarto si dimette, il sindaco tentenna. Gaetano Cimmino non ha ancora deciso se accettare o meno le dimissioni delle’ex...

Cronaca9 ore fa

Castellammare. Si dimette l’assessore Scafarto

Si è dimesso l’assessore alla mobilità Gianpaolo Scafarto Castellammare di Stabia. L’assessore alla mobilità Gianpaolo Scafarto si è dimesso dall’incarico...

Cronaca9 ore fa

Covid, a Castellammare 13 guariti e 78 nuovi casi: sale a 455 il numero dei positivi

Cresce ancora il numero dei contagi a Castellammare di Stabia Castellammare di Stabia. I contagiati attuali a Castellammare di Stabia...

Cronaca10 ore fa

Covid, Cimmino scrive a Conte e De Luca: “No alle chiusure ed alle mezze misure, sì al potenziamento dei controlli”

Covid, Cimmino scrive al Premier Conte Castellammare di Stabia. Anche il sindaco stabiese, Gaetano Cimmino, dopo la lettera inviata dal...

Pubblicità

Trending