Seguici sui Social

Cronaca

Coronavirus, in Campania 100 nuovi positivi. Arriva un’interrogazione sui costi elevati per malato

Pubblicato

in



Oggi sono 100 i nuovi casi positivi al Coronavirus in Campania

In Campania oggi si sono registrati 100 nuovi casi di positività al Coronavirus, con 5.427 tamponi effettuati. Lo rende noto la Regione, specificando che dei nuovi positivi, 5 sono dalla Sardegna e 16 connessi a rientri. A questi, prosegue la Regione, si aggiungono 83 positivi (rientri e cittadini non campani) su 2.139 tamponi relativi agli ultimi giorni e che erano in attesa di elaborazione. Il totale positivi dei positivi sale a 7.868, con un totale dei tamponi a 454.878. Nessun nuovo deceduto, per un totale di 448. I guariti del giorno sono 2, per un totale di 4.478 (di cui 4.473 completamente guariti e 5 clinicamente guariti.

Scatta l’interrogazione parlamentare sui costi per ogni malato. Il Questore della Camera e parlamentare campano di Fratelli d’Italia, Edmondo Cirielli, annuncia la presentazione di “un’interrogazione parlamentare al ministro dell’Economia Roberto Gualtieri e al ministro della Salute Roberto Speranza per fare luce sullo spreco di risorse pubbliche da parte della regione Campania per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid-19”. Il parlamentare aggiunge in una nota: “Secondo quanto emerge dai dati dell’Anac (Autorità nazionale anticorruzione) – che ha effettuato un’indagine conoscitiva sugli affidamenti connessi al trattamento ed al contenimento dell’epidemia nelle Regioni – l’amministrazione regionale della Campania, dal 1 marzo al 30 aprile 2020, ha speso ben 76.308 per ogni contagiato (erano 4.423). Una cifra spropositata che ha visto la nostra Regione superare, in termine di spesa, finanche la Lombardia che, nello stesso periodo, registrava 75.732 contagi spendendo appena 5.178 euro per ogni contagiato. Perchè sussiste questo enorme divario cosi’ elevato tra la Campania e la Regione più colpita dalla pandemia?”. L’esponente di Fd’I prosegue: “Auspico che vi sia un immediato intervento da parte della Corte dei conti per fare chiarezza su come vengono spesi da De Luca i soldi dei cittadini, soprattutto ora che il numero dei contagi e’ tornato a salire. D’altronde è noto che le Procure, a partire da quella di Napoli, stanno già effettuando le opportune indagini sull’operato dell’attuale amministrazione regionale in relazione all’emergenza Covid. Occorre andare fino in fondo – conclude Cirielli -, perchè anche questa vicenda è vergognosa e rappresenta un ulteriore esempio della cattiva gestione amministrativa e politica del centrosinistra in Campania. Il denaro dei cittadini non può essere sprecato in questo modo, peraltro usando poteri commissariali e in piena campagna elettorale”.

Cronaca

Maltempo al Sud, allerta meteo in Campania per pioggia

Pubblicato

in

Il maltempo si sposta al Sud, allerta meteo in Campania

La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo per piogge e temporali con criticità idrogeologica di colore arancione valevole a partire dalle 6 di domani mattina e fino alle 6 di sabato mattina sull’intero territorio regionale, ad esclusione della zona 4 (Alta Irpinia e Sannio) dove il livello di allerta è di colore giallo.La Protezione civile della Regione Campania evidenzia che “si tratta della prima allerta meteo di colore arancione che segue i mesi estivi e che occorre tener conto anche dei danni connessi e conseguenti agli incendi boschivi”. La Protezione civile regionale invita dunque le autorità competenti “a prestare la massima attenzione alle aree interessate dagli incendi e non ancora bonificate” e a “garantire i controllo e la corretta tenuta delle opere di drenaggio urbano e/o smaltimento delle acque verificando che siano in idoneo stato di pulizia e sgombre da materiale ostacolante il deflusso delle acque. Stessa attenzione va posta alle caditoie, cunette, tombini. Si raccomanda dunque agli enti competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi in ordine ai fenomeni connessi al dissesto idrogeologico nonché alla verifica della corretta tenuta delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso”, conclude la nota della Protezione civile della Camapania.

Continua a leggere

Trending