Seguici sui Social

Cronaca

Coronavirus, oggi in Campania 295 nuovi casi. E’ la prima regione in Italia per nuovi positivi

Pubblicato

in



Campania prima regione d’Italia per positivi 

In Campania sono 295 i casi positivi al nelle ultime 24 ore: mai un numero così alto da inizio pandemia. Si registrano anche un decesso e 144 guariti. A comunicarlo l’Unità di crisi della Regione. I contagi salgono a 12.169 e i deceduti a 461. I guariti in totale sono 5.968 e i tamponi effettuati 584.072, di cui 5.592 eseguiti ieri.
Con questo numero la Campania è la prima regione in Italia per numero di nuovi positivi nelle ultime 24 ore. A seguire il Lazio (+211), Veneto (+183) e Lombardia (+119). Nessuna regione a zero casi, la più basse è  la Valle d’Aosta con un nuovo contagio. Mentre segnalano vittime nelle 24 ore Lazio (3), Toscana (3), Lombardia (2), Puglia (2) e una ciascuna Liguria, Campania, Sicilia, provincia di Trento, Abruzzo e Sardegna. Il numero delle persone attualmente positive aumenta di 705 unita’ (ieri +1.025), e supera quota 50mila: sono 50.323. Nuovo balzo dei ricoveri: quelli in regime ordinario sono 131 in più (ieri +100), e salgono a 2.977, mentre le terapie intensive crescono di 10 unità (ieri +7), 264 in tutto. Infine, 47.082 pazienti sono in isolamento domiciliare.

Pubblicità

Cronaca

Covid, positivo il Sindaco di Agerola: l’annuncio sui social

Pubblicato

in

Il primo cittadino risultato positivo al Covid, l’annuncio in serata sui social

Agerola. E’ arrivato ieri sera l’annuncio che ha fatto lui stesso sui social. Il Sindaco di Agerola è risultato positivo al «Sono in isolamento domiciliare da stasera» perchè «Sono positivo». A scriverlo sul profilo personale il primo cittadino del piccolo comune dei monti lattari.  «Ve lo dico così, senza giri di parole, con l’umanità che ha sempre contraddistinto il nostro rapporto. Ho contratto il coronavirus e ora sarò costretto alla quarantena. Al momento – scrive – sono asintomatico e sono piuttosto sereno per le mie condizioni complessive anche se assai rammaricato per non poter essere in prima linea in questi giorni cupi per la nostra comunità e per tutti. Ho rispettato tutte le indicazioni sanitarie relative al distanziamento, all’indossare la mascherina e all’igiene delle mani, ma ovviamente ciò non è bastato. Questo non fa che aumentare le mie ansie sul come agisca questo subdolo virus, ma abbiamo il dovere di difenderci e di difendere i nostri cari! Vi invito al rigoroso rispetto delle regole: è necessario, è fondamentale!
La splendida squadra di Amministratori e di dipendenti comunali che instancabilmente dedica tutte le sue energie ad Agerola saprà sostituirmi al Comune. Per parte mia, da casa, continuerò a lavorare come sempre per il benessere e la crescita della nostra Comunità.
Abbiamo tutti il dovere di restare uniti ma distanti, di proteggere la vita, di tutelerare i più deboli, i piccoli e i fragili! La nostra bellissima terra ci tutela ma non ci rende incolumi, restiamo famiglia, comunità: proteggiamoci».

Continua a leggere

Trending