Seguici sui Social

Politica

Gli “infedeli” del centrodestra passano a due, dubbi sul marito di una consigliera

Pubblicato

in



di Daniele Di Martino

Spunta il secondo consigliere “infedele” nel centrodestra. Parte dei voti della maggioranza che sostiene il sindaco Cimmino sarebbero andati a un candidato di Italia Viva. Le conferme arrivano proprio da esponenti napoletani del partito di Renzi. Si tratterebbe, in realtà, del marito di una consigliera comunale di maggioranza che avrebbe assicurato l’appoggio al candidato Bove, appunto di Italia Viva. In effetti, Pasquale Bove – a quanto si vociferava – rappresentava anche l’exit strategy di Luigi Cesaro per uscire da Forza Italia ed entrare in Italia Viva. Il candidato proprio a Sant’Antimo ha totalizzato 129 preferenze e non sarebbe un caso, quasi gli stessi voti di Discala e Franco Cascone, la coppia che Cesaro “portava” per Forza Italia.
A Castellammare, invece, Bove ne è uscito con 59 preferenze e in Italia Viva giurano che nessuno del partito si è concentrato sul candidato proveniente da Napoli Nord. Da qui il sospetto sul marito di una consigliera comunale. Quindi i consiglieri “infedeli” passano a due. Apriti cielo!

Pubblicità

Politica

Giunta, anche Diana Carosella verso le dimissioni

Pubblicato

in

Diana-Carosella

Scafarto potrebbe non essere il solo a «consegnare» le deleghe nelle mani del sindaco. Gli spifferi di Palazzo Farnese raccontano di un altro assessore al passo d’addio. Si tratta di Diana Carosella, il cui allontanamento dalla giunta è stata quasi una richiesta unanime delle forze politiche di centrodestra. Ma prima del benservito, l’assessore all’istruzione ha intenzione di togliere il disturbo di sua spontanea volontà. Secondo i bene informati di Palazzo Farnese, a breve potrebbe rassegnare le dimissioni o comunque rimettere il mandato nelle mani del sindaco, ancor prima di farsi revocare le deleghe dal primo cittadino. Proprio come accaduto con Gianpaolo Scafarto.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending