Seguici sui Social

Calcio

Juve Stabia, il ds Ghinassi: “Impossibile trattenere Forte”

Pubblicato

in

tridente juve stabia


Filippo Ghinassi ha escluso categoricamente una permanenza di Francesco Forte a Castellammare di Stabia

Il direttore della Juve Stabia Filippo Ghinassi ha rilasciato interessanti dichiarazioni al Corriere dello Sport. Dalla situazione attuale della sua neo squadra, all’allenatore Padalino fino alle voci di mercato intorno al nome di Francesco Forte.

“La situazione delle quattro retrocesse dalla B alla C è particolare; sono le uniche squadre che hanno passato il confine tra i campionati che hanno giocato e quelli fermati. Nel poco tempo a nostra disposizione abbiamo ridisegnato staff e concluso varie operazioni: non posso che essere soddisfatto. Rispetto ad Imola, che pure fa sentire la propria passione, a Castellammare si sente subito che la città vive in simbiosi con la squadra e questo per tutti noi deve rappresentare un onore ed un onere.

E’ un allenatore preparato ed una persona dal grande spessore umano. Inoltre è carismatico e ha le spalle larghe che servono per sedere sulla panchina della Juve Stabia. Stiamo correndo forte ma siamo comunque in ritardo su una normale tabella di marcia e la prima persona sulla quale ricade questo aspetto è Padalino, che sta lavorando in condizioni non semplici.

Forte? Si sta allenando con grande correttezza ma trattenerlo in C è impossibile. Arrivi con il botto? Se per botti si intendono calciatori dal grande nome che vengono a sparare le ultime cartucce, allora ne escludo l’arrivo. Il passato non conta, devo guardare al futuro di ogni atleta.”

Calcio

La Juve Stabia saluta la Coppa Italia: in campo tantissimi giovani

Pubblicato

in

coppa italia

La Juve Stabia perde a Pisa e saluta la Coppa Italia con una formazione giovanissima schierata da mister Padalino

La Juve Stabia saluta la Coppa Italia al secondo turno. All’Arena Garibaldi di Pisa vincono i padroni di casa 2-0 grazie alle reti, una per tempo di Masucci e Sibilli. Da segnalare un rigore fallito nella prima frazione di Scaccabarozzi sul risultato di 1-0. Un episodio che avrebbe certamente potuto cambiare la storia della partita.

Mister Padalino schiera una formazione giovanissima, probabilmente una delle più giovani della storia della Coppa Italia e della storia della Juve Stabia stessa. In porta il neoacquisto Lazzari, Todisco, Oliva, Codromaz e Allievi sulla linea difensiva; Grimaldi, Selvaggi e Scaccabarozzi davanti alla difesa; Stoecklin, Della Pietra e Guarracino a formare il tridente offensivo. Una media età bassissima, di circa 20 anni. Dunque, non si poteva chiedere certamente di più a questa squadra, a questi ragazzi che stanno danno una grossa mano a mister Padalino da ormai due mesi a questa parte, dall’inizio della preparazione atletica. Questa partita è stata, per loro, importantissima sia per mettere minuti nelle gambe, sia per aggiungere un mattoncino in più all’interno del bagaglio d’esperienza.

In attesa di scoprire quali saranno i prossimi acquisti ufficiali e quale sarà la rosa al completo che il tecnico ex Foggia avrà a disposizione per tutto il campionato, vanno fatti i complimenti a tutti i ragazzi che in queste prime uscite hanno permesso al mister di schierare un 11 degno. Questi giovanissimi calciatori gialloblu’ rappresentano un valore importante per il presente e per il futuro della Juve Stabia. Una buona base è stata certamente gettata.

Continua a leggere

Trending