Seguici sui Social

Ultime Notizie

Stabia Capitale della Cultura. Fuga in avanti di Matteo Cosenza che pubblica il dossier “secretato”

Pubblicato

in



Matteo Cosenza, membro del comitato d’onore per Stabia Capitale della Cultura, ha pubblicato il dossier “segreto”

di Stabia. Ecco il dossier “segreto” che accompagnerà verso il titolo di Capitale Italiana della Cultura 2022. Lo tenevano tutti ma nessuno l’ha pubblicato o diffuso perchè ritenuto segreto. A farlo però è stato quest’oggi Matteo Cosenza, membro del comitato d’onore, che sul proprio sito internet ha pubblicato il dossier di sessanta pagine secretato così come era stato definito nel corso della “non presentazione” celebrata sabato a Palazzo Farnese. “È stato presentato e illustrato, ma non distribuito, nella manifestazione pubblica nella sala Falcone e Borsellino di Palazzo Farnese ai componenti del Comitato d’onore e alla città.ì – scrive Matteo Cosenza –  I membri del comitato ne avevano avuto una copia nei giorni scorsi e, almeno per quel so per mia esperienza facendone parte, non hanno partecipato all’elaborazione dello stesso. Molti mi hanno chiesto notizie sui contenuti e credo sia utile che gli stabiesi, e non solo loro, possano conoscere gli elementi che sostengono un progetto così ambizioso. Per questo ho deciso di renderlo pubblico. Castellammare si gioca una carta importante, molti dubbi e perplessità accompagnano l’iniziativa, anche qualche polemica, ma è molto presente una voglia di riscatto e di rivendicazione orgogliosa di una propria identità. Non so se questo dossier risponda in pieno a tale esigenza. Ma piuttosto che vagare tra le ipotesi è preferibile farsi direttamente un’opinione. Buona lettura”.   (QUI IL DOSSIER)

Pubblicità

Politica

Giunta, anche Diana Carosella verso le dimissioni

Pubblicato

in

Diana-Carosella

Scafarto potrebbe non essere il solo a «consegnare» le deleghe nelle mani del sindaco. Gli spifferi di Palazzo Farnese raccontano di un altro assessore al passo d’addio. Si tratta di Diana Carosella, il cui allontanamento dalla giunta è stata quasi una richiesta unanime delle forze politiche di centrodestra. Ma prima del benservito, l’assessore all’istruzione ha intenzione di togliere il disturbo di sua spontanea volontà. Secondo i bene informati di Palazzo Farnese, a breve potrebbe rassegnare le dimissioni o comunque rimettere il mandato nelle mani del sindaco, ancor prima di farsi revocare le deleghe dal primo cittadino. Proprio come accaduto con Gianpaolo Scafarto.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending