Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare, la guardia di finanza chiude una cartoleria per assembramenti e sequestra 1300 mascherine all’Annunziatella

Pubblicato

il


Castellammare di Stabia. Controlli in tutta la Provincia di Napoli tra venerdì e domenica ad opera del Comando Provinciale della Guardia di Finanza. La Compagnia di Castellammare di Stabia ha sanzionato sul Corso Garibaldi una cartolibreria all’interno della quale si erano formati degli assembramenti ordinando la chiusura provvisoria per 5 giorni, mentre in via Annunziatella ha sequestrato 1300 mascherine chirurgiche prive delle avvertenze in lingua italiana segnalando un responsabile alla Camera di Commercio. In totale nell’area metropolitana sono stati 718 i controlli su persone ed esercizi commerciali e 16 le sanzioni.
In totale, tra venerdì e domenica, sono state controllate su tutta la provincia 588 persone e 130 attività commerciali, 16 le sanzioni complessive, tra violazioni per il contenimento della diffusione del Covid19 e denunce all’Autorità Giudiziaria. Il secondo Nucleo Operativo Metropolitano, nel quartiere Gianturco, in zona industriale, ha sottoposto a sequestro 2500 tra flaconi gel igienizzante per le mani privi del numero dell’Ente garante della conformità, del nome del produttore/importatore, dell’indicazione del responsabile europeo, del numero di lotto, della scadenza, nonche’ delle istruzioni ed indicazioni obbligatorie in lingua italiana, segnalando alla Camera di Commercio un 26enne di origine cinese per violazioni al cd. Codice del Consumo.  Le Compagnie di Giugliano in Campania e Torre del Greco, rispettivamente a Qualiano e nella medesima città corallina, hanno invece sanzionato 4 giovani, 2 nel primo caso perchè sprovvisti della mascherina, gli altri 2 poichè sorpresi in strada senza giustificato motivo. E ancora, il II Gruppo, in servizio nella zona portuale di Napoli adibita agli imbarchi per le isole del golfo (Calata Porta di Massa), ha notato un giovane riverso a terra nelle prossimità della biglietteria. Il ragazzo, un 29enne di Arcore che aveva fatto perdere nei giorni scorsi le sue tracce, era apparso da subito in stato confusionale e si trovava in crisi insulinica; i finanzieri hanno quindi attivato il 118 che lo ha trasportato all'”Ospedale dei Pellegrini” per le cure del caso e sono riusciti a contattare i genitori ai quali è stato affidato. Lo stesso Reparto ha anche denunciato un soggetto di nazionalità ghanese poichè aveva il permesso di soggiorno scaduto. A Napoli il Gruppo Pronto Impiego e il 2 Nucleo Operativo Metropolitano, nel corso di distinti interventi, tra via circumvallazione, via Sant’Antonio Abate, via Soprammuro, via Masseria Grande, via Nazionale delle Puglie, Piazza Sant’Anna a Capuana, via Cesre Rosaroll, hanno sanzionato complessivamente 7 soggetti, di cui 5 denunciati a piede libero, e sequestrato circa 10 kg. di sigarette di contrabbando. Anche nell’area metropolitana le Compagnie di Torre del Greco, in via Falanga, ha sequestrato 2,2 kg di sigarette di contrabbando denunciando un 40enne del luogo.


Cronaca

Gragnano, sconto tari del 20% a commercianti che resistono alla crisi del Covid

Pubblicato

il

Credito di imposta del 20% sulla tari 2021 per commercianti ed operatori turistici che resistono alla crisi del Covid

Gragnano. Il comune tende una mano alle attività commerciali che, alle prese dall’emergenza Coronavirus che ha portato ad un calo delle entrate, resistono e non chiudono mantenendo i livelli occupazionali. L’amministrazione guidata da Paolo Cimmino, utilizzando l’avanzo del ristoro previsto dalla Stato a favore degli enti locali nell’ambito del Decreto Ristori bis, ha predisposto che soggetti commerciali che hanno avuto un calo di vendita o dovuto chiudere le attività a causa dell’emergenza Coronavirus uno “sconto” straordinario a valere sul pagamento della Tari 2021. Il budget messo a disposizione è di 150 mila euro e verrà assegnato sulla base di un avviso pubblico e della verifica dei requisiti. Il contributo sarà, infatti, erogato solo al momento del pagamento della quota Tari 2021, mediante un meccanismo di riemissione dell’avviso con uno sconto del 20% da parte del concessionario alla riscossione Publiservizi. «Abbiamo utilizzato – spiega il primo cittadino – i risparmi del Decreto Ristori per sostenere lo sforzo di quasi tutti gli operatori commerciali e turistici di Gragnano. Si tratta di una misura che segnala il modo originale attraverso cui la fiscalità comunale può aiutare commercio e occupazione. Ci auguriamo di poter ripetere questa operazione anche nel 2022, in relazione al maggior peso dell’autonomia finanziaria degli enti locali. Il provvedimento adottato segnala come le buone pratiche dei Comuni possano sostenere la ripresa della nostra economia, soprattutto se ci sarà un’espansione dei trasferimenti dal centro agli enti locali». Mariarosaria Greco

LEGGI  Coronavirus, il Sindaco di Sant'Agnello: "Ospedali saturi, non ci sono posti. Stiamo in emergenza. Vi prego restate a casa" 
Continua a leggere