Seguici sui Social

Politica

Assunzione degli ex termali al Comune, il silenzio di Forza Italia e il rischio di una frattura nel centrodestra

Pubblicato

il

PUBBLICITA


Il silenzio di Forza Italia e dei suoi alleati sull’assunzione degli ex termali al Comune. Qualche settimana fa piombò sul tavolo della maggioranza la proposta di assorbire gli ex operatori dell’azienda del Solaro. Il Comune, in pratica, avrebbe dovuto farsi carico degli ex dipendenti di Terme di Stabia, vittoriosi in secondo grado davanti al giudice del lavoro e protag0nisti di un pignoramento nei confronti dei beni della Sint. Un maxi-risarcimento che rischierebbe di far fallire la società immobiliare che detiene tutti i beni del Solaro. Da lì la proposta del gruppo Cimmino Sindaco di valutare una contropartita da offrire agli ex termali, a cui il Tribunale ha riconosciuto il diritto alla riassunzione da parte di Sint dopo il fallimento di Terme di Stabia.

Quella proposta è caduta nel dimenticatoio della maggioranza di centrodestra. L’opposizione si era detta contraria, con toni anche aspri sulla possibilità di ritrovarsi i termali assunti dal Comune. La maggioranza, invece, non si è mai espressa. Nonostante le richieste del gruppo Cimmino sindaco nel corso di una delle riunioni interpartiche. Forza Italia in particolare, ma anche tutti gli alleati di centrodestra, hanno fatto orecchie da mercante. E questo glissare clamorosamente l’argomento non è passato inossservato.  Tant’è che nel pieno delle trattative per il rimpasto di giunta, questi silenzi rischiano di creare una crepa in maggioranza.

Daniele Di Martino


Politica

MeridBulloni, il sindaco annuncia l’acquirente. La Patriarca: “Merito anche di Di Nardo”

Pubblicato

il

PUBBLICITA

Il sindaco Cimmino annuncia l’acquirente per Meridbulloni, Annarita Patriarca dà il merito anche a Nello Di Nardo.
A dare l’annuncio nel pomeriggio è Gaetano Cimmino: “Sono stato contattato dal gruppo Vescovini, pronto a rilevare l’apparato produttivo di Meridbulloni e ad assumere i lavoratori già entro il 1 febbraio”.
Poche ore ed è subito arrivato il commento di Annarita Patriarca, capogruppo regionale di Forza Italia: “Se ci sarà una speranza – e ce lo auguriamo tutti – per gli 81 lavoratori della Meridbulloni, lo dobbiamo anche all’intervento e all’impegno del coordinatore cittadino di Forza Italia di Castellammare di Stabia, Nello Di Nardo. A lui va infatti il merito di aver procurato il primo contatto con il gruppo Vescovini, a quanto pare interessato a rilevare la fabbrica dismessa di Via De Gasperi, e ad assumere i lavoratori già entro il prossimo primo febbraio. Bene ha fatto il sindaco di Castellammare, Gaetano Cimmino, sempre attento a difendere le istanze dei cittadini, a raccogliere il testimone e a organizzare l’incontro con l’assessore regionale Marchiello”.

Positivo il commento di Carmen Di Lauro, deputata stabiese M5S: “La battaglia comune a tutela delle eccellenze della Meridbulloni inizia a portare i primi risultati. Questi lavoratori altamente specializzati – prosegue Di Lauro – hanno portato in alto il nome dello stabilimento e della città con il loro impegno nel corso degli anni. Ora l’obiettivo è portare a termine questo accordo il prima possibile e assicurare un futuro a questi lavoratori e alle loro famiglie a cui va tutta la mia vicinanza da essere umano, da cittadina della nostra meravigliosa città e da rappresentante delle istituzioni”.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending