Seguici sui Social

Politica

Allarme contagi, il Pd accusa il sindaco: “La città è fuori controllo”

Pubblicato

il


Contagi fuori controllo, dati “ballerini” e l’allarme lanciato dal sindaco Gaetano Cimmino. A tutto questo il Pd stabiese risponde a muso duro: “una città fuori controllo” è la sintesi di un duro documento dei democrat. “Anche Castellammare ha il suo Gallera – dicono dal Pd – Ricordate l’assessore al welfare (FI) del Comune di Milano e la sua esilarante spiegazione dell’indice Rt? Il sindaco Gaetano Cimmino (stesso partito) ha generato la stessa reazione prima di sgomento, poi di riso dopo la dichiarazione rilasciata ai rappresentanti degli studenti delle scuole superiori stabiesi che il 27 gennaio hanno manifestato davanti al Comune per chiedere un rientro a scuola in sicurezza. “In assenza di informazioni precise sulla diffusione del contagio in città, scatteranno misure più restrittive… A loro (gli studenti) ho spiegato di aver inviato una lettera al direttore generale dell’Asl Na3 Sud Gennaro Sosto, al ministro della Salute Roberto Speranza e al governatore Vincenzo De Luca, per chiedere l’invio urgente dell’Rt del contagio a Castellammare e un aggiornamento sull’attuale numero dei positivi al Covid-19 in città”. Questo scrive il sindaco sul suo profilo facebook, come se fossero finti i dati che ogni giorno vengono pubblicati sul sito del Comune di Castellammare, come se il problema si ponesse solo adesso in vista della riapertura delle scuole secondarie superiori, mentre potesse passare inosservato quando sono ritornati in aula i bambini della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e, da ultimi, i ragazzi della secondaria di primo grado. E’ stato irresponsabile nei giorni scorsi o sprovveduto, visto che se ne accorge solo adesso? Che i contagi a Castellammare siano tanto alti lo sappiamo da sempre: dopo Napoli abbiamo il primato 2021 in Campania, un primato raggiunto a scuole chiuse e tutto il resto aperto e senza controllo, lasciato alla gestione dei singoli, senza sicurezza: si entra nei negozi, nei supermercati, nei bar senza che nessuno rilevi più la temperatura, gli erogatori di sanificante sono ormai vuoti dappertutto, la villa comunale, i bar sono pieni di ragazzi senza mascherine; non si trova un vigile neanche a pagarlo. A tutto questo si aggiunga l’assenza di un piano trasporti, una viabilità tragica se si considerano tutti i lavori in corso in città. Magari sarà anche vero che l’Asl non ha comunicato l’indice Rt, ma l’organizzazione di tutto il resto è nelle competenze del sindaco. Perché Cimmino non ha predisposto tutto ciò che era in suo potere fare e adesso dichiara che non ha l’Rt? A noi sembra che o, come Gallera, non ha davvero capito cosa stia succedendo, oppure ha cercato di scaricare su altri le sue responsabilità. Le scuole superiori rientrano in aula lunedì 1 febbraio, tra due giorni; starebbe ancora in tempo a proclamare lo stato di emergenza e consentire ai dirigenti scolastici di restare o di tornare alla Dad”.


Politica

Cinque milioni per salvare la spiaggia di via De Gasperi: arrivano i fondi dal Viminale

Pubblicato

il

Quasi cinque milioni di euro per recuperare la piaggia di via De Gasperi. Il ministero dell’Interno ha assegnato il finanziamento milionario al Comune di Castellammare, con l’obiettivo di recuperare qualche metro di arenile e sottrarlo all’erosione.

In pratica si tratta di scogliere a «pennelli» che saranno posizionate lungo la costa a nord di Castellammare: in tutto 6 posti trasversalmente alla costa. Negli anni, infatti, gli edifici (molti dei quali capannoni dismessi) di via De Gasperi hanno dovuto fare i conti con il mare sempre più minaccioso. In qualche punto, addirittura, sono pochissimi i metri che dividono le proprietà private dalla battigia. Il tentativo, dunque, è quello di far arretrare il mare e avere una spiaggia più ampia. Arenile che, secondo le intenzioni dell’amministrazione, potrà essere dato in concessione in un futuro prossimo.

LEGGI  Ritornano gli abusivi in Villa Comunale

Interventi sono previsti, sempre attraverso posizionamento di scogliere, anche a Pozzano e precisamente in corrispondenza de «La Rotonda» e de «La Palombara», altri due punti che necessitano di attenzione.

Daniele Di Martino

Continua a leggere