Seguici sui Social



Cronaca

Prosegue la campagna di vaccinazione, questa mattina arrivate altre dosi al San Leonardo

Pubblicato

il

PUBBLICITA


In Italia si sfiora quota 180mila

Castellammare di Stabia. Prosegue a ritmi serrati la campagna di vaccinazione al San Leonardo e all’ospedale di Gragnano centri di vaccinazione per l’Asl Napoli 3 Sud. Questa mattina sono arrivate scortate dai carabinieri altre dosi depositate all’ospedale di Castellammare di Stabia. La Campania risulta tra le prime regioni di Italia per percentuale di somministrati rispetto alle dosi consegnate. Sono oltre 16mila le somministrazioni su quasi 34mila dosi consegnate.

“Stamattina siamo a oltre 179mila persone vaccinate, un numero tutt’altro che irrilevante. Due giorni fa erano 84.000, significa che in 48 ore abbiamo vaccinato 95.000 persone”. Lo ha detto Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità e componente del Cts, intervistato ad Agorà, su Rai 3. “Siamo partiti il 31 dicembre con le vaccinazioni – ha ricordato Locatelli – e siamo al 5 gennaio è troppo presto per fare bilanci negativi”. E’ vero, però, ha sottolineato Locatelli, che al momento “ci sono differenze regionali significative. L’auspicio è di colmarle il prima possibile”.


Cronaca

Maltempo, domenica di allerta meteo in Campania

Pubblicato

il

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un nuovo avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di livello giallo valevole a partire dalle 6 di domani mattina, domenica 24 gennaio, e valido fino alle 23.59 di domani. L’allerta riguarda l’intero territorio regionale.Si prevedono “precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio e temporale, venti forti con possibili raffiche, temporaneamente anche molto forti, mare agitato o molto agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte ai venti su tutto il litorale”. La Protezione civile della CAMPANIA raccomanda alle autorità competenti “di porre in essere tutte le misure atte a prevenire, mitigare e contrastare i fenomeni previsti sia in odine al rischio idrogeologico che in ordine ai venti forti o molto forti e al moto ondoso che potrebbe determinare mareggiate, anche in linea con i Piani comunali di protezione civile”. Si segnala infine “la necessità di attivare il monitoraggio del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare”.

Continua a leggere