Seguici sui Social

Cronaca

In sella su scooter rubato, denunciato 26enne stabiese

Pubblicato

il


I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, supportati dai militari del Reggimento Campania e del Nucleo Cinofili di Sarno, hanno eseguito a Boscoreale e nei comuni limitrofi un servizio coordinato di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale di Napoli. A Poggiomarino, i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato due persone nell’ambito di due diverse perquisizioni domiciliari.
A casa di un 53enne sono stati rinvenuti 350 grammi di marijuana, suddivisi in due buste. Rinvenuto anche un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento della droga, 180 euro in banconote di piccolo taglio, somma ritenuta provento illecito.
Ancora a Poggiomarino, nell’abitazione di un 21enne sono stati rinvenuti 42 grammi di hashish, occultati in una scatola che era stata riposta sotto un albero natalizio. I militari hanno sequestrato anche un coltello utilizzato per la preparazione delle singole dosi e materiale per il confezionamento. A Torre Annunziata, in via Sambuco, un 26enne è stato sorpreso alla guida di uno scooter rubato a Castellammare di Stabia la scorsa estate. L’uomo è stato denunciato, mentre il ciclomotore è stato restituito al legittimo proprietario. Intensi i controlli effettuati lungo le principali arterie stradali. I militari hanno controllato 194 persone e 86 veicoli. Sono 18 le contravvenzioni elevate ai sensi del codice della strada e due le patenti di guida ritirate. Sempre elevata l’attenzione verso il rispetto delle normative anti-contagio. Durante il servizio sono state elevate 12 sanzioni a carico di altrettante persone, tutte sorprese, in diversi punti degli abitati di Boscoreale e Torre Annunziata, privi di dispositivi di protezione individuale al seguito.


Cronaca

Covid, Terzigno primo comune dell’area vesuviana a proclamarsi zona rossa

Pubblicato

il

carabinieri-generico

Terzigno. Stretta sugli assembramenti a Terzigno, comune dell’area vesuviana, nella settimana tra il 22 e il 28 febbraio, si è registrata un’incidenza di nuovi positivi per 100mila abitanti pari a 589,2, a fronte del dato complessivo dell’intera Campania pari a 227,81. Il sindaco Francesco Ranieri ha firmato un’ordinanza per far fronte alle “numerose segnalazioni di persone, e in particolare minori, che sostano in prossimità di esercizi commerciali o in piazze e strade, prive dei dispositivi di protezione prescritti”. L’ordinanza dispone, da venerdì 5 a domenica 21 marzo, il “divieto di stazionare e fermarsi nelle piazze e strade cittadine dalle ore 5 alle ore 22, salvo che per motivate e comprovate esigenze lavorative o di studio o situazioni di necessità o per motivi di salute, ovvero per la necessità di usufruire di servizi non sospesi”. Analogamente, viene disposto il divieto di fumare e consumare bevande in piazze e strade dalle 5 alle 22 e il divieto di circolazione, per tutto l’arco della giornata, di automobili con a bordo più di due persone non conviventi. Coprifuoco per i minorenni dalle 18 alle 22 se non accompagnati da un maggiorenne convivente. Nell’ordinanza si invita inoltre tutti i cittadini “a non uscire di casa, fatto salvi i casi assolutamente indispensabili”, e i genitori “a vigilare affinché non consentano ai figli minorenni l’accesso in strade e luoghi pubblici senza essere accompagnati da un adulto e per comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità”. Ranieri, in un post su Facebook con il quale annuncia l’ordinanza, spiega: “Ho cercato fino alla fine di evitare il pugno duro confidando sempre nella mia comunità che si è sempre contraddistinta in precedenza. Purtroppo i numeri non ci danno ragione.

Continua a leggere