Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare. Commissione d’accesso, domani il Prefetto potrebbe sciogliere la riserva

Pubblicato

il

Castellammare

Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica a Torre Annunziata

Castellammare di Stabia. Potrebbe arrivare già dalla giornata di domani una decisione su Castellammare di Stabia e Torre del Greco, i due comuni dell’area Vesuviana sui quali è stata chiesta attenzione da parte delle forze dell’ordine per presunte infiltrazioni della criminalità organizzata nella macchina amministrativa. A distanza di diverse settimane dall’arrivo della scrivania del ministro dell’Interno Lamorgese del dossier sulla città delle acque, potrebbe arrivare la decisione circa l’invio degli ispettori del ministero a Palazzo Farnese. Domani infatti è previsto a Torre Annunziata un comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica a quale dovrebbe partecipare anche il procuratore di Napoli Giovanni Melillo.  Scelta la città oplontina in ragione dell’omicidio Maurizio Cerrato, ucciso per un parcheggio i primi di maggio.

LEGGI ANCHE: 
«Il padre è stato un camorrista», bufera sulle dichiarazioni di D’Apice: affondo di Italia Viva e commissione antimafia

A riaccendere i riflettori sul comune di Castellammare di Stabia l’elezione di Emanuele D’Apice, figlio di Luigi condannato perchè ritenuto vicino al Clan Cesarano, ringraziato dal figlio dopo la proclamazione in aula tra gli applausi dei consiglieri comunali. Il caso ha suscitato le reazioni politiche dei partiti di opposizione ed in particolare del Senatore Anticamorra Sandro Ruotolo che ha sollecitato la Prefettura ad inviare la commissione d’accesso perchè «l’ accaduto – si legge in una nota – rappresenta un vero insulto alle istituzioni, alle persone perbene. Il ministro dell’Interno, il Prefetto di Napoli non devono attendere un minuto in più per la nomina della commissione d’accesso al comune di Castellammare di Stabia come più volte abbiamo richiesto in interrogazioni e question time». «Già a fine marzo – prosegue la nota – un’ordinanza di 16 arresti emerse in alcune intercettazioni che il clan D’Alessandro avrebbe sostenuto Forza Italia alle ultime amministrative. Occorre fare chiarezza e indagare attraverso la Commissione d’accesso se la camorra condiziona e orienta le scelte politiche dell’amministrazione».


Cronaca

Maltempo, chiuse scuole, parchi e cimitero a Castellammare

Ordinanza del commissario

Pubblicato

il

Castellammare

Scuole chiuse per allerta meteo a Castellammare. La commissione straordinaria che regge la guida di Palazzo Farnese ha diramato un comunicato per annunciare lo stop alle lezioni delle scuole non sede di seggio elettorale: “Si comunica che, con ordinanza assunta in data odierna con i poteri del sindaco, la Commissione Straordinaria ha disposto la chiusura, per domani 26 settembre 2022, di tutte le scuole di ogni ordine e grado, statali e non, presenti sul territorio di Castellammare di Stabia, nonché dei parchi pubblici urbani e del cimitero comunale”.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica

Cambia impostazioni per la privacy