Connect with us

Eventi

Musica e cabaret a due passi dagli Scavi: Rosalia Porcaro, Allerija e La Maschera

Al via la kermesse ai Giardini di Arianna

Published

on


Teatro e divertimento a Castellammare. Si comincia con Rosalia Porcaro in una kermesse promossa da “I love cabaret”. Prende il via venerdì una rassegna, costituita da quattro appuntamenti di cabaret e musica, programmata per i mesi di luglio e agosto nella cornice ideale dello spazio verde della splendida location de “il giardino di Arianna” sito appena fuori città sulla collina di Varano, in via Passeggiata Archeologica 15, a pochi passi dall’area archeologica dell’antica Stabiae. In programma ci saranno: 23 luglio Rosalia Porcaro 29 luglio Stefano Rapone 5 agosto Live show Allerija 29 agosto La Maschera in concerto. La protagonista del primo appuntamento sarà Rosalia Porcaro, attrice talentuosa di cinema e teatro ma anche celebre cabarettista, dalla cifra comica mai volgare o banale. Nei primi anni 90 si afferma tra il grande pubblico non solo campano grazie ai suoi celebri personaggi come Veronica, operaia inconsapevolmente sottomessa di una fabbrica di borse, Natascia giovane cantante, sberleffo al mondo neomelodico napoletano o Assundham una donna mussulmana napoletana, denuncia sociale di due mondi apparentemente diversi. Sarà in scena il prossimo 23 luglio alle 21.30 con i suoi amatissimi personaggi e i suoi esilaranti monologhi. Gli eventi sono nati grazie alla collaborazione della proprietà della splendida location de “il giardino di Arianna” con Alfredo Varone, seguendo la traccia della rassegna “Ilovecabaret” che da 20 anni presenta sul palco gli interpreti della scena comica campana e nazionale in una ricerca continua di volti emergenti e piacevoli conferme. La rassegna nasce con un’identità ben precisa e con lo scopo di offrire una modalità nuova di assistere agli spettacoli, oseremmo dire “easy”. Immersi nella natura del pianòro di Varano si potrà godere della frescura, con possibilità di ristorarsi prima e dopo l’esibizione al bar o al corner dello street food, a cura di Mafalda Meikhane e, per chi ne ha voglia, intrattenersi ancora a fine serata per ascoltare in relax una selezione musicale. La rassegna è stata fortemente voluta dagli organizzatori come segno di continuità e per la tenace voglia di ripartire, nata in partnership con Best live e grazie anche al sostegno degli sponsor Eleonora Giordani, Adra porte, Federdat Service, Outlet del Corso, oltre ai numerosi e prestigiosi Enti che ci hanno generosamente supportato. La finalità della manifestazione è quella di trovare nuove forme di aggregazione e una nuova energia nella ripartenza dopo lo stop forzato a causa della pandemia, evento straordinario che ha fortemente colpito alcuni settori come quello dell’intrattenimento e degli spettacoli live che oggi sono alla ricerca di una nuova forma per reinventarsi. Anche questo evento sarà concepito secondo le direttive della normativa vigente anti covid.

Per informazioni e prenotazioni 3311592683 ilovecabaret@hotmail.it


Advertisement

Eventi

Al via la XIV edizione di Faito doc Festival

Published

on

Come ogni anno da quattordici a questa parte sono ritornati sul monte gli organizzatori del Faito doc festival. Nathalie Rossetti , Turi Finocchiaro,
Marika De Rosa, Alessio Lucchisani, Lorenzo Nicolino, Sébastien Harris, Vincenzo Cuomo, Celeste di Martino Daniela Vitale, Gayané Tcharkhoutian, Mariangela Ceci, Dante Finocchiaro, Bartek Mathieu-Daudé, Maïlys Finocchiaro Matin Tayefi, Magdalena Mądra, Philippe Andrejevic, Luca De Rosa, Deane Martin, Salvatore Fronio, Antonio Maiorino Sono loro i nomi e i volti che, ognuno per le sue competenze, daranno vita alla XIV edizione del Faito doc dedicata alla Metamorfosi.

Dal 20 al 27 Luglio 2021 a Faito arriveranno registi da tutto il mondo per presentare i loro lavori: 50 i documentari in concorso tra lungometraggi e cortometraggi. Un festival diventato negli anni punto di riferimento nel settore del cinema documentario. “E’ cresciuto – concludono i direttori artistici Rossetti e Finocchiaro – anche il numero di giovani desiderosi di aderire all’evento e l’area di campeggio: il FAITO DOC CAMP che si costituisce durante la manifestazione intorno alla “Casa del cinema” ne è una bella prova e si prestano a dar vita a proiezioni di documentari di creazione, a proporre incontri e dibattiti, a confrontare sguardi e punti di vista forti e personali sul come raccontare la realtà nel cinema”.

Dal cinema diretto all’animazione, dal cinema dell’intimo allo sperimentale, il Festival ama far scoprire al pubblico le qualità del documentario d’autore, genere tutt’ora troppo poco distribuito. Come ogni anno riunisce attorno a una tematica universale, film provenienti da ogni parte della terra. Più di 20 Paesi rappresentati: 3 Competizione Internazionali (di lungometraggi, di cortometraggi, di ultracorti e in micro rassegne, masterclass o eventi speciali). La Fotografia sarà la protagonista di questa edizione con ben 4 Mostre e un Laboratorio di fotografia stenopeica a cura di Siamand Jaf. Le Scuole di cinema saranno valorizzate grazie alla presenza di diversi Maestri quali: Marilyne Watelet (L’INSAS in Belgio); Jerôme Boivin (La Fémis e Louis Lumière in Francia) Isabelle Rey (L’ Agnès Varda in Belgio); Staron Wojciech (la scuola di Lodz in Polonia); Mourad Ben Cheikh (l’ISAMM in Tunisia); Ludovic Van Pachterbecke (l’Helb in Belgio).

Ci saranno 4 master-class e un incontro del pubblico con i Maestri riuniti intorno alla questione della «Trasmissione» fra Maestri e Discepoli, 1 workshops di sceneggiatura; 1 Incontro di musica con gli Electro Mascaramiri e una Jam di Poesia con l’Associazione Achille Basile; Performances artistiche e Passeggiate naturalistiche diletteranno anche il pubblico. La nuova sezione DOC NOW! a cura di Antonio Maiorino.Il pubblico potrà partecipare a ben 17 Eventi Collaterali fra Mostre, passeggiate Artistiche, laboratorio artistico e cinematografico per ragazzi dagli 8 ai 20 come il Faito Giovani (a cura di Bénédicte Rossetti con il formatore Matteo Frasca e il regista Michele Aiello) o Rassegne di grandi classici del cinema come il Docs for Kids a cura della regista Milena Bochet.

Continue Reading

Trending