Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare, si è spenta Pupetta la regina delle graffe

Pubblicato

il

Pupetta


Pupetta aveva 88 anni

Castellammare di Stabia. Si è spenta quest’oggi all’età di 88 anni Pupetta D’Oriano, la regina delle graffe e simbolo della città di Castellammare di Stabia. La notizia, diffusa in serata, ha rimbalzato sui gruppi social cittadini dove  in tanti hanno voluto esprimere parole di cordoglio e dolore per una donna che ha fatto la storia della città. Nel suo piccolo negozio di via santo nel cuore di Scanzano sono passati generazioni di stabiesi, e non solo, per assaggiare le sue famosissime graffe. Aveva ereditato dalla madre il forno a Scanzano e condivideva la formula per fare graffe e focacce con la sorella e pochi altri. Queste ciambelle lievitate e fritte che ancora calde vengono ricoperte di zucchero e farcite sono diventate ormai un simbolo per la città di Castellammare e conosciute in tutto il comprensorio. Buon viaggio anche da parte nostra, Pupetta.


Cronaca

Castellammare, piccione si incastra in una rete e muore

Il volatile appeso alla facciata della chiesa in centro

Pubblicato

il

Pupetta

Castellammare di Stabia. Un piccione morto e rimasto appeso alla facciata di una chiesa in centro. Siamo nella di Santa Maria dell’Orto lungo l’omonima strada dove alcuni passanti hanno notato il volatile penzolante e privo di vita. Il piccione è probabilmente morto dopo esser rimasto incastrato in una rete di protezione di una delle finestre dell’edificio sacro. Allertato il parroco a cui è stata richiesta la rimozione della carcassa che rischia di “volare” (doverose le virgolette ndr) giù sui passanti.

LEGGI ANCHE: 
Castellammare, lo scivolo per le barche diventa un parcheggio

Continua a leggere

Trending

Cambia le impostazioni per la privacy settings

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica