Seguici sui Social

Calcio

La Juve Stabia non sfonda: il derby con l’Avellino termina 0-0

Tante occasioni da gol, tanti interventi al limite, clima da derby vero tra Juve Stabia e Avellino

Pubblicato

il

juve stabia

Serie C. Il derby tra Juve Stabia e Avellino al Romeo Menti, match valido per la seconda giornata del campionato di Serie C girone C, si è concluso a reti bianche. Un risultato totalmente bugiardo viste le tantissime occasioni da gol sia da una parte che dall’altra, sia nella prima frazione che nella seconda. Un derby vero e proprio condito anche da tanti interventi al limite e dall’espulsione nel secondo tempo di Aloi.

Nei primi 45 minuti le occasioni per gli ospiti sono in maggiore quantità: prima D’Angelo e poi Silvestri si vedono negare il vantaggio a pochi passi dal giovane portiere Sarri. Ma è sul mancino di Aloi la chanche più importante: la sua conclusione si spegne a pochi centimetri dall’incrocio dei pali. Però è della Juve Stabia l’opportunità più importante della prima frazione. Bentivegna va via a un paio di avversario, la sua conclusione viene respinta da Forte, sulla ribattuta Schiavi a porta vuota mette di poco a lato. Da segnalare l’infortunio alla spalla di bomber Eusepi.

Al ritorno in campo le due formazioni si affrontano a viso aperto proprio come nel primo tempo. E’ sulla testa di Della Pietra la più grande occasione del match: Rizzo va via sull’out mancino e mette al centro, il giovane attaccante non riesce a ribadire in rete a pochi passi dalla linea di porta. Sempre di testa arriva l’occasione per la Juve Stabia: questa volta Panico sfiora i pali. Da segnalare nella ripresa l’ingresso in campo di Mastalli, ex capitano delle Vespe. Non accade più nulla di rilevante, le due squadre si dividono la posta in palio. Entrambe potranno sicuramente dire la loro nel corso di questo campionato.


Calcio

Calcio, due talenti made in Stabia sbarcano in serie C

Pubblicato

il

Juve Stabia

Due talenti dell’hinterland stabiese giocheranno in Serie C con la maglia della Recanatese.
Biagio Morrone, 22 anni di Gragnano, e Francesco Somma, 19 anni di Castellammare di Stabia, saranno tra i giovani nella rosa della formazione che ha stravinto lo scorso campionato di serie D, aggiudicandosi anche lo scudetto di categoria. Entrambi già con presenze nelle nazionali giovanili, Morrone e Somma sono approdati nella città di Giacomo Leopardi al termine di due complesse trattative.
Classe 2000, dopo aver militato con la Juventus, Morrone è stato acquistato dalla Salernitana per poi essere ceduto a titolo definitivo dalla Lazio. In questi anni è stato ceduto in prestito al Rieti, Foggia e Monopoli dove da protagonista ha collezionato numerose presenze nel campionato di Lega Pro il che ha suscitato l’interesse di tante squadre che hanno tentato di accaparrarsi le prestazioni del promettente talento gragnanese. La Recanatese è stata proprio la compagine che è riuscita a strappare alla concorrenza il giovane Morrone a seguito di una trattativa molto elaborata con la Lazio portata avanti dall’avvocato Francesco La Mura che ne ha curato gli interessi fino alla firma di martedì. A Recanati troverà un’altra giovane promessa del calcio stabiese.
Si tratta Francesco Somma, classe 2003, anche egli assistito dall’avvocato La Mura. Di proprietà del Napoli fino alla scorsa stagione, Somma si già messo in bella mostra nel campionato di Serie D con Sorrento e Recanatese, squadra quest’ultima con cui la scorsa stagione ha vinto campionato e scudetto di categoria, ed è stato ceduto dagli azzurri a titolo definitivo.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica

Cambia impostazioni per la privacy