Seguici sui Social

Ultime Notizie

Strisce blu, il Pd spara a zero: «La giunta del fare… disastri». Il sindaco: «Ecco la verità»

Botta e risposta tra i Democrat e Gaetano Cimmino sugli aumenti delle tariffe della sosta a pagamento

Pubblicato

il

strisce blu


L’opposizione che incalza, i cittadini che protestano e il sindaco che prova a fare chiarezza. Non si placano le polemiche sugli aumenti delle tariffe per la sosta a pagamento. Nel centro cittadino, con l’avvio del nuovo servizio, si arriverà a pagare due euro all’ora dopo la prima ora a un euro.
Una rivoluzione criticata dalla minoranza e oggi in particolare dal Pd stabiese: «L’amministrazione del fare… disastri colpisce ancora! Cimmino inciampa sulle strisce blu. Mentre a Palazzo Farnese la Giunta comunale continua ad autodefinirsi “l’Amministrazione del fare” in città cresce il malcontento. Eppure è chiaro che l’appellativo autocelebrativo andrebbe completato con un sostantivo semplice, esplicativo del modo di agire di chi ci governa che è: ”DISASTRI”. Perché è un disastro l’ennesimo provvedimento varato dalla Giunta che con una apposita delibera avente ad oggetto le tariffe della sosta a pagamento aumenta la sosta a 2 euro l’ora».
«Abbiamo perso il conto – prosegue il Pd – degli atti amministrativi che hanno prodotto effetti collaterali disastrosi per la città. A pagarne le spese sono sempre i cittadini, privati dei servizi essenziali, tartassati dalle negligenze e le assenze negli aspetti quotidiani. La scelta dell’aumento delle tariffe per la sosta a pagamento è solo la ciliegina sulla torta. Non c’è che dire, sul tema della mobilità l’amministrazione Cimmino ha dato prove di tutta la sua inconsistenza programmatica e di gestione, ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Dal P.U.M., ai cambi di senso di marcia di alcune arterie, dalla ZTL ai parcheggi, non c’è stato un solo provvedimento che abbia portato un reale giovamento alla città nella sua interezza. Altro che città vivibile, efficiente ed accogliente, tanto propagandata in tutti gli atti programmatori deliberati, oggi Castellammare risulta essere una città “respingente”, caotica, disordinata e soprattutto abbondonata a se stessa.
Nel mentre, leggiamo esterrefatti dell’ennesima scontro all’interno della maggioranza, di probabili rimpasti, di ennesimi riposizionamenti, e che addirittura il campo da gioco si sarebbe spostato nella vicina Gragnano dove é in corso la campagna elettorale per le amministrative. In attesa che termini la notte dei lunghi coltelli tra due settimane, la nostra città continua a perdere in termini di vivibilità e opportunità».
Non si fa attendere la replica del sindaco Gaetano Cimmino, che prova a fare chiarezza con una diretta social: «Ho visto dirette, commenti, post sui social riguardo alla delibera approvata il 22 settembre per introdurre la tariffa differenziata per la sosta a pagamento in città. Troppe inesattezze, troppe imprecisioni. Per questo ho deciso di chiarire punto per punto il contenuto della delibera.
Si tratta dell’approvazione dei contenuti del capitolato della prossima gara per la gestione della sosta a pagamento sulle strisce blu. La tariffa differenziata scatterà quindi nel 2022 e rappresenta un incentivo a ridurre la concentrazione delle auto nel centro cittadino.
È opportuno ricordare che l’aumento della tariffa a 2 euro all’ora scatterà soltanto a partire dalla seconda ora di sosta e riguarderà esclusivamente le strade più trafficate del centro. Una scelta che, tra l’altro, agevolerà anche il ricambio delle auto in sosta e, con esso, le attività commerciali che potranno trarre vantaggio da strade libere e parcheggi più efficienti. Siamo all’opera per disporre presto di ulteriori 500 posti auto con nuove aree parcheggio e infrastrutture sempre più efficienti, dal momento che Eav ha aumentato da 6 ad 8 i pullman di linea presenti in città.
Abbiamo recepito, inoltre, il Decreto Infrastrutture per consentire la sosta gratuita delle persone con disabilità sulle strisce blu. A testimonianza della nostra sensibilità verso le fasce deboli, possiamo disporre di ulteriori 128 stalli destinati alle persone con disabilità, più del triplo rispetto al minimo consentito dalla normativa vigente».
Infine il sindaco rilancia sul piano traffico: «La nostra città ha bisogno di una svolta green, di aree pedonali, di una riduzione sostanziale del traffico e dello smog. E occorre avere il coraggio di fare scelte, di portare avanti un’idea e di applicarla, se vogliamo davvero cambiare tutti insieme il volto della nostra città e aprire le porte al turismo».

Daniele Di Martino


Politica

Fratelli d’Italia chiede un incontro al commissario: “Ripristinare i sensi di marcia di via Napoli e via Amato”

Il partito di Giorgia Meloni si accoda alla Lega stabiese e va in pressing sulla commissione

Pubblicato

il


Fratelli d’Italia si accoda alla Lega e chiede un incontro al commissario sul piano traffico. Un vertice che il partito di Giorgia Meloni vuole per proporre il ripristino di alcuni sensi di marcia, a pochi giorni dall’incontro dei “salviniani” a Palazzo Farnese per discutere di sicurezza. “Il Piano Urbano della Mobilità (PUM), ad oggi, ha avuto solo una parziale applicazione – fanno sapere i rappresentanti locali di Fratelli d’Italia – Molteplici sono state le migliorie messe in campo, tra le quali ricordiamo l’aumento delle corse dei bus e la creazione di nuovi posti auto; altresì, in coerenza con le critiche che abbiamo sempre sollevato in merito, dobbiamo registrare il disagio scaturito dal conseguente aumento del traffico veicolare provocato presumibilmente dall’inversione di alcuni sensi di marcia, via Napoli e Via Amato su tutti, senza tralasciare altre criticità al momento riscontrate sulla direttiva Viale Europa – Viale Puglia. Abbiamo sempre creduto fermamente che in Città fosse necessaria una rivoluzione della mobilità e della viabilità ma purtroppo il PUM non è mai entrato completamente in vigore creando invece situazioni di disagio. Abbiamo chiesto un incontro con il Prefetto Dott. Cannizzaro per approfondire la problematica”.

Continua a leggere

Trending

Cambia le impostazioni per la privacy settings

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica