Seguici sui Social

Politica

Cimmino “tradisce” i colleghi sindaci e riapre le scuole

Aveva firmato una lettera insieme ai sindaci del comprensorio per tenere chiuse le aule

Pubblicato

il



Ha prima firmato una lettera indirizzata al Prefetto con gli altri sindaci del territorio per tenere le scuole chiuse, poi con un colpo di coda ha riaperto le aule a partire da lunedì. Gaetano Cimmino si smarca dai sindaci di Sant’Antonio Abate, Gragnano, Lettere e Casola. Dai social i primi cittadini facevano intendere di aver fatto squadra per tenere le scuole chiuse, visto l’alto tasso di contagi registrato negli ultimi giorni, anche perché da lunedì la Campania sarà in zona gialla. E invece il sindaco di Castellammare ha improvvisamente abbandonato i colleghi, increduli quando sui social ha annunciato di voler riaprire su “suggerimento” della Prefettura, la stessa che da qui a breve potrebbe commissariare il Comune di Castellammare.


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Politica

Crollo al Caporivo, il Comune ordina la messa in sicurezza ai proprietari

Pubblicato

il


Crollo di un palazzo abbandonato al Caporivo, il Comune ordina la messa in sicurezza ai proprietari. In tutto sono 13 gli eredi e sono stati raggiunti dalla notifica di un’ordinanza contingibile e urgente firmata dal commissario Raffaele Cannizzaro. Gli uffici del settore tecnico hanno al momento messo in sicurezza l’area di Largo Marchese de Turris, o meglio conosciuta come piazzetta del Caporivo, transennando l’area del crollo avvenuto il 14 agosto scorso. Ma sarebbero necessarie ulteriori verifiche per escludere pericoli per l’incolumità pubblica.

Continua a leggere

Trending

Cambia le impostazioni per la privacy settings

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica