Seguici sui Social

Politica

Vaccini, ecco come prenotare la terza dose

Nuove modalità introdotte dall’Asl Napoli 3

Pubblicato

il



Con la crescita dei contagi e l’introduzione dell’obbligatorietà della vaccinazione per gli ultracinquantenni, unite all’eccezionale affluenza ai punti vaccinali che non consente un’ordinata e programmata fruizione della somministrazione, con conseguente disagio per i cittadini e per il personale sanitario, da oggi 12 gennaio 2022 entra in vigore un nuovo modello organizzativo di accesso alla vaccinazione.

– per i cittadini over 12 anni che devono iniziare il ciclo vaccinale (prima dose) esistono obbligatoriamente due alternative:

1) adesione collegandosi alla piattaforma regionale al link https://adesionevaccinazioni.soresa.it/adesione/cittadino con successiva convocazione dove saranno definiti sede del punto vaccinale, giorno ed orario della somministrazione;

2) prenotazione collegandosi al link https://opendayvaccini.soresa.it, dove è il cittadino a scegliere sede del punto vaccinale, giorno ed orario della somministrazione (fermo restando le capacita operative dei singoli centri vaccinali e la disponibilità di vaccine).

Per i cittadini di tutte le fasce di età che devono effettuare la seconda dose la prenotazione è rilasciata all’atto della somministrazione della prima dose;

– Per i cittadini che devono ricevere la terza dose è obbligatorio prenotarsi al link https://opendayvaccini.soresa.it;

– Per i genitori dei bambini dai 5 agli 11 anni potranno accedere alla vaccinazione:
o Richiedendola ai pediatri di libera scelta o medici di medicina generale;
o Con registrazione alla piattaforma regionale delle adesioni utilizzando il link https://adesionevaccinazioni.soresa.it/adesione/cittadino;
o accesso libero agli open day organizzati nelle scuole.

II numero dei cittadini che potranno accedere giornalmente alla vaccinazione sarà determinato sulla base della capacità operativa dei singoli centri vaccinali e dalla disponibilità dei vaccini nel rispetto delle priorità di accesso.
L’adesione/prenotazione è sempre obbligatoria, non saranno, infatti, vaccinati i soggetti che ne sono privi.


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Politica

Fratelli d’Italia chiede un incontro al commissario: “Ripristinare i sensi di marcia di via Napoli e via Amato”

Il partito di Giorgia Meloni si accoda alla Lega stabiese e va in pressing sulla commissione

Pubblicato

il


Fratelli d’Italia si accoda alla Lega e chiede un incontro al commissario sul piano traffico. Un vertice che il partito di Giorgia Meloni vuole per proporre il ripristino di alcuni sensi di marcia, a pochi giorni dall’incontro dei “salviniani” a Palazzo Farnese per discutere di sicurezza. “Il Piano Urbano della Mobilità (PUM), ad oggi, ha avuto solo una parziale applicazione – fanno sapere i rappresentanti locali di Fratelli d’Italia – Molteplici sono state le migliorie messe in campo, tra le quali ricordiamo l’aumento delle corse dei bus e la creazione di nuovi posti auto; altresì, in coerenza con le critiche che abbiamo sempre sollevato in merito, dobbiamo registrare il disagio scaturito dal conseguente aumento del traffico veicolare provocato presumibilmente dall’inversione di alcuni sensi di marcia, via Napoli e Via Amato su tutti, senza tralasciare altre criticità al momento riscontrate sulla direttiva Viale Europa – Viale Puglia. Abbiamo sempre creduto fermamente che in Città fosse necessaria una rivoluzione della mobilità e della viabilità ma purtroppo il PUM non è mai entrato completamente in vigore creando invece situazioni di disagio. Abbiamo chiesto un incontro con il Prefetto Dott. Cannizzaro per approfondire la problematica”.

Continua a leggere

Trending

Cambia le impostazioni per la privacy settings

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica