Seguici sui Social

Politica

PIMONTE | Elezioni, tre schieramenti in campo. Si presenta PimontEvviva

In vista delle amministrative in primavera

Pubblicato

il



Con le prossime amministrative, inizia per Pimonte una nuova fase. Tre schieramenti in campo, l’ultimo in ordine di tempo si chiama PimontEvviva. La lista fa riferimento a Gennaro Somma, attuale vicesindaco, Luciano Imparato, assessore uscente, e alla consigliera Anna Somma. Quest’ultimi si sono staccati dall’attuale amministrazione Palummo, sindaco non più candidabile in quanto con già due mandati alle spalle.
Attualmente oltre a Pimontevviva c’è SiamoPimonte che fa riferimento al Dottor Francesco Somma, candidato alle passate regionali con Più Europa e nella segreteria nazionale. E Antonio Palummo con il movimento civico Pimonte è. E’ ancora incognita per Officina 21, in pratica gli ex PD, che stanno lavorando alla lista ma con poche difficoltà.

Ma la novità sul panorama politico cittadino è rappresentato da PimontEvviva, che si presenta agli elettori con un documento programmatico: “E’ il tempo di un nuovo progetto politico, di un nuovo orizzonte, di fissare obiettivi e strategie per migliorare – si legge – il nostro paese. PimontEvviva con l’entusiasmo e l’esperienza delle sue donne e dei suoi uomini e, insieme a quanti hanno voglia di impegnarsi per Pimonte, è pronta per questa nuova sfida. Il simbolo riprende in astratto le linee dell’antico acquedotto e, per come è rappresentato, simboleggia una serie di porte aperte verso il futuro. La prevalenza dei colori azzurro, blu e verde sottolinea il nostro legame con il territorio e la natura. Il 2030 ha una doppia valenza. Innanzitutto l’impegno per il Paese. Il nostro non vuole essere soltanto un impegno nel breve periodo che guarda alle prossime Elezioni Amministrative, ma un impegno orientato al Futuro delle nuove generazioni. Inoltre, fa riferimento all’Agenda 2030. La Pandemia ci ha dimostrato che ognuno di noi nella propria quotidianità e nel proprio territorio, è chiamato a fare la sua parte per il bene Comune e per la salvaguardia dell’Ambiente. Il nostro Programma mira a contestualizzare nella nostra azione politica quotidiana, i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile definiti dall’Organizzazione delle Nazioni Unite come strategia per ottenere un futuro migliore e più sostenibile per tutti”.


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Politica

La Lega incontra il commissario e si candida a guidare il centrodestra del dopo-Cimmino

Il partito di Salvini anticipa tutti e si infila a Palazzo Farnese: “Pronto un piano sicurezza per la città”

Pubblicato

il


E’ il primo partito a incontrare la commissione prefettizia. La Lega mette la prima bandierina e si candida a guidare il centrodestra del dopo-Cimmino. Questa mattina il partito di Salvini è stato ricevuto dal vice commissario Passerotti, a Palazzo Farnese. Una rappresentanza formata dal segretario cittadino Casimiro Donnarumma, la segretaria provinciale Tina Donnarumma, l’ex funzionario comunale Franco Ilardi e l’ex consigliere comunale Antonio Alfano.

“Abbiamo evidenziato alcune problematiche quali sicurezza del territorio, viabilità, piano traffico, implementazione parcheggi, turismo e decoro urbano – annuncia Casimiro Donnarumma – Abbiamo ricevuto un fattivo riscontro, a margine del confronto la Commissione ha dichiarato che sarebbe in dirittura di arrivo la presentazione, l’approvazione e l’applicazione di un piano di sicurezza della città con nuove ed innovative tecniche di video sorveglianza”.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending

Cambia le impostazioni per la privacy settings

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica