Seguici sui Social

Politica

Elezioni ente idrico campano senza Castellammare, chiesto il rinvio del voto

La richiesta da parte di Tonino Scala (SI): “Esclusi territori importanti”

Pubblicato

il

ScalaLEU


C’è il rinnovo delle cariche dell’Ente idrico campano, Castellammare e Torre Annunziata non potranno partecipare con i propri sindaci alle elezioni. Tonino Scala, segretario regionale di Sinistra Italiana, chiede il rinvio del voto.

“Il 4 marzo c’è il rinnovo delle cariche per Ente idrico Campano. Quest’ultimo avviene in un momento particolare per alcuni comuni sciolti per camorra, per dimissioni e per sfiducia.
Tra questi ci sono Castellammare di Stabia, Torre Annunziata e Nola che non potranno provare a dare il loro contributo non partecipando al più importante momento per la democrazia: le elezioni – spiega Scala – Un dato oggettivo quello dello scioglimento che renderà monche non solo le elezioni, ma anche la gestione e il governo delle acque.
Il rinnovo avviene in un periodo in cui risorse del PNNR potrebbero finalmente provare a metter fine a problematiche ataviche che riguardano la rete idrica campana. A questo aggiungiamo che le stesse avvengono dopo un periodo di sacrifici dei cittadini che, con bollette esose, hanno dovuto sopperire alle deficienze accumulate nell’ultimo ventennio.
Vista la situazione e l’esclusione per forza maggiore di territori importanti sarebbe il caso di posticipare le stesse, provando ad apportare delle modifiche regolamentari atte a dare la possibilità a queste città di poter partecipare.
In questa vicenda, la cosa che sembra assurda e grave è che per alcuni comuni è stata individuata la formula, come accade con il dottor Rainone, candidato non da Nola, impossibilitata per ovvie ragioni, per permettere all’importante comune del vesuviano di partecipare. Addirittura scomodando un comune della fascia costiera per consentire la sua elezione. Mai vista nella storia di questa Regione cotanta sensibilità dell’area costiera per le aree interne. Sembra essere iniziata una nuova fase di collaborazione! Ci dispiace constatare che la sensibilità è univoca visto per comuni dell’importanza di Castellammare e Torra Annunziata sono rimaste fuori. La stessa non doveva e non poteva passare per il solito accordicchio tra forze politiche, ma doveva avere un senso diverso quello di rappresentare in seno all’Ente Idrico Campano territori importanti come Torre e La città delle Acque. Ma siamo ancora in tempo: sospendiamo le elezioni” ha concluso Tonino Scala.


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Politica

La Lega incontra il commissario e si candida a guidare il centrodestra del dopo-Cimmino

Il partito di Salvini anticipa tutti e si infila a Palazzo Farnese: “Pronto un piano sicurezza per la città”

Pubblicato

il


E’ il primo partito a incontrare la commissione prefettizia. La Lega mette la prima bandierina e si candida a guidare il centrodestra del dopo-Cimmino. Questa mattina il partito di Salvini è stato ricevuto dal vice commissario Passerotti, a Palazzo Farnese. Una rappresentanza formata dal segretario cittadino Casimiro Donnarumma, la segretaria provinciale Tina Donnarumma, l’ex funzionario comunale Franco Ilardi e l’ex consigliere comunale Antonio Alfano.

“Abbiamo evidenziato alcune problematiche quali sicurezza del territorio, viabilità, piano traffico, implementazione parcheggi, turismo e decoro urbano – annuncia Casimiro Donnarumma – Abbiamo ricevuto un fattivo riscontro, a margine del confronto la Commissione ha dichiarato che sarebbe in dirittura di arrivo la presentazione, l’approvazione e l’applicazione di un piano di sicurezza della città con nuove ed innovative tecniche di video sorveglianza”.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending

Cambia le impostazioni per la privacy settings

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica