Politica

La pagina per Castellammare Capitale della Cultura condivide i post dell’ex Sindaco

Pagine istituzionali del Comune di Castellammare di Stabia condividono sistematicamente i post dell’ex Sindaco Cimmino

Pubblicato

il

FacebookTwitterWhatsAppTelegramShare

Castellammare di Stabia. La pagina Facebook Stabia Unica creata per promuovere la candidatura di Castellammare di Stabia a Capitale italiana della Cultura 2022 (titolo vinto da Procida) condivide sistematicamente i post dell’ex primo cittadino Gaetano Cimmino. Stesso discorso per la pagina Castellammare Digitale nata nell’ambito di un progetto per l’implementazione servizi di amministrazione digitale e finanziato dalla Città Metropolitana di Napoli con 650mila euro e riconducibile al Comune di Castellammare di Stabia con tanto di indirizzo e numero di telefono.

Scorrendo il canale social si nota che i sono condivisi tutti a distanza di pochi minuti dalla pubblicazione originaria, il che lascerebbe intendere che siano ancora in uso proprio all’ex sindaco.

Cimmino ha continuato, legittimamente, nella sua attività di comunicazione usando i social.  Sulla sua pagina è possibile infatti trovare post di attualità, guerra in Ucraina, terza dose di vaccino e foto della città, oltre alle dichiarazioni di rito nei giorni immediatamente successivi al 24 febbraio, giorno in cui è stata decretata la fine della sua amministrazione.

Tra le ultime pubblicazioni spunta anche il finanziamento di 50mila euro da parte della Città Metropolinana di Napoli per l’adeguamento delle giostrine in Villa Gabola rivendicando il risultato raggiunto dalla sua ormai ex amministrazione. Il post è stato pubblicato da Cimmino il 18 marzo alle ore 10:43, condiviso da Castellammare Digitale alle 10:45 e condiviso da Stabia Unica alle 10:46.

Un comportamento che non è passato inosservato e che segnala, ancora una volta, un utilizzo dei social scorretto ma soprattutto improprio, considerando che Cimmino non è più a Palazzo Farnese. emidav

LEGGI ANCHE: 
Propaganda del Sindaco sulla pagina social del Comune, l’opposizione bacchetta Cimmino

 


Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche