Seguici sui Social

Cronaca

Covid, De Luca: «In Campania mantenere mascherina anche all’aperto. Siamo la regione che ne esce meglio. Fatto un miracolo»

«Come Regione Campania siamo orgogliosi, l’emergenza si chiude con noi come Regione che ha retto meglio di tutti. Meno morti di tutti, non era atteso. Abbiamo fatto qualcosa di straordinario»

Pubblicato

il

De Luca

«Come Regione Campania siamo orgogliosi, l’emergenza si chiude con noi come Regione che ha retto meglio di tutti. Meno morti di tutti, non era atteso. Abbiamo fatto qualcosa di straordinario». A dirlo è il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso del suo appuntamento social del venerdì che commenta la fine dello stato d’emergenza legato alla pandemia in Italia. «Termina oggi lo stato d’emergenza Covid in Italia. Complessivamente abbiamo retto oltre la fase iniziale in relazione a un’epidemia con tante incognite anche per mondo scientifico. Come Regione Campania siamo orgogliosi, l’emergenza si chiude con noi come Regione che ha retto meglio di tutti. Meno morti di tutti, non era atteso. Abbiamo fatto qualcosa di straordinario, grazie personale medico e sanitario, infermieri, sforzo gigantesco in una Regione che, come i sanno cittadini, ha dovuto lavorare con 10-15mila dipendenti in meno rispetto a quello che dovrebbe essere l’organico. Un miracolo davvero».

Tuttavia si registra un incremento del contagio nella fascia under 18 fa sapere il Presidente De Luca. «Ieri 8mila positivi un numero importante. Abbiamo avuto 25 ricoveri in più in reparti ordinari. Più ricoveri Covid e meno ricoveri gravi, grazie a campagna vaccinazione. Tanti ricoverati vuol dire impedire permanente ripresa attività sanitarie normali non Covid. Registriamo diffusione contagio in popolazione under 18. Ho visto che misura rimane anche a livello nazionale, mantenere l’obbligo mascherina. In Campania è tutto assembramento, mettiamoci la mascherina anche all’aperto. Salvo i casi di passeggio individuale. Non ripetiamoci cose banali. E’ l’unico elemento di protezione vera che possiamo continuare ad avere».


Clicca per commentare

Rispondi

Cronaca

Domani allerta meteo, forti temporali e rischio frane

Pubblicato

il

Meteo-

La Protezione Civile della Regione, ha emanato un avviso di allerta meteo per piogge e temporali anche di forte intensità su tutta la Campania  dalle 6 di domani mattina, domenica 25 settembre, alle 6 di lunedì 26 settembre, su tutta la Campania.

Il livello di criticità idrogeologica e Idraulica è:

 Arancione sui settori centro-settentrionali e, in particolare, sulle zone 1, 2, 3 (Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana; Alto Volturno e Matese; Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini) con temporali di forte intensità e un conseguente rischio idraulico e idrogeologico diffuso anche con possibili frane, colate rapide di fango, caduta massi, instabilità di versante, allagamenti, voragini.

Giallo su tutto il resto della regione, ma con temporali che in ogni caso potrebbero essere intensi e un conseguente rischio idrogeologico localizzato con possibili frane e caduta massi in territori particolarmente fragili, possibili allagamenti, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua.

La Protezione Civile della Regione Campania raccomanda agli enti competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni previsti in ordine al rischio idrogeologico per forti temporali, in linea con i rispettivi Piani comunali.

Si segnala altresì la possibilità di fulmini.  Prestare attenzione ai successivi avvisi della Protezione Civile.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica

Cambia impostazioni per la privacy