Seguici sui Social

Politica

Scioglimento, il messaggio del Vescovo agli stabiesi: “Non giriamoci dall’altra parte”

Il monito di Don Franco Alfano e dei sacerdoti: “Post fata resurgo, ricostruiamo la città superando i personalismi”

Pubblicato

il

Carissimi,

viviamo la settimana santa avendo dinanzi agli occhi la passione e la morte di tanti uomini, donne e bambini. In questo profondo cambiamento storico, Vescovo e sacerdoti di Castellammare di Stabia sentiamo forte la sofferenza del momento presente segnato da una emergenza pandemica non ancora superata, in cui abbiamo sperimentato la disarmante comune fragilità e la bellezza della solidarietà; da una guerra in Ucraina, che mette in evidenza la brama di potere di alcuni a discapito di una fratellanza universale.

Non ignoriamo neppure i mali della nostra Città con la delicata situazione sociale e politica in cui da tempo versa, culminata con lo scioglimento del Consiglio Comunale per infiltrazioni camorristiche.

Condividiamo con voi, carissimi concittadini, l’orgoglio di essere Stabiesi e, nello stesso tempo, il peso di questo grave momento di crisi. Facendo eco a Papa Francesco, riconosciamo che “siamo tutti sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme” (27 marzo 2020).

Ci rendiamo conto che, di fronte alle piaghe della Città, non è sufficiente girarsi da un’altra parte, né tanto meno assumere atteggiamenti di vittimismo, qualunquismo o di disfattismo; non possiamo restare indifferenti di fronte alla cultura del malaffare e la mentalità camorristica che tanto insidiano la crescita delle nuove generazioni. Tuttavia l’imminenza della Pasqua ci spinge ad alzare lo sguardo, a raccogliere tutte le nostre forze per dar vita ad un comune processo di risurrezione.

“Post fata resurgo” (dopo la morte mi rialzo) : è la storia della nostra Città che ce lo chiede con forza! Superare l’individualismo, gli interessi di parte ed il tornaconto personale per farci tutti insieme “artigiani di pace” per un riscatto morale, politico e sociale della nostra Città.

Vogliamo, con voi, dar vita alla speranza. Una speranza che si fonda sull’impegno,

sulla competenza e sulla onestà di tante persone di volontà buona che già si adoperano per la costruzione del vero bene comune. A queste persone vorremmo dire: “Non lasciamoci rubare la speranza!”

Intanto noi, Vescovo e sacerdoti, ci impegniamo nel prossimo futuro a dare concretezza a questo nostro messaggio facendoci promotori, sul territorio, di un nuovo processo di crescita sociale che aiuti la maturazione del senso di appartenenza alla Città, della partecipazione politica, della legalità, della cultura, del bene comune e del rispetto della Casa comune.

Compagni di viaggio: per non sciupare la grazia di questo tempo, lasciandoci scaldare il cuore dalla speranza, guardando ad un futuro positivo da costruire insieme. Perché davvero sia Pasqua di Resurrezione.

Mons. Francesco Alfano
I sacerdoti di Castellammare di Stabia


Clicca per commentare

Rispondi

Politica

ELEZIONI | Reddito di Cittadinanza, proposta di Nora Di Nocera: “Va implementato”

La candidata al Senato per il centrosinistra: “Mantenere una parte del sussidio anche dopo aver trovato lavoro”

Pubblicato

il

“Il redddito di cittadinanza va implementato e va mantenuto anche dopo aver trovato un lavoro”. E’ la proposta di Nora Di Nocera, candidata per il centrosinistra al Senato per il collegio di Castellammare-Torre, in vista delle elezioni del 25 settembre.

“Il reddito di cittadinanza è una misura sacrosanta che va salvaguardata ed implementata. Il rdc, inoltre, ha permesso a tanti italiani di beneficiare di un reddito in un momento molto complicato per l’intero Paese che ha attraversato la crisi economica e sociale derivante dalla pandemia da Covid – spiega la candidata – Del resto, la storia ci dice che è stato il Partito Democratico ad aver introdotto tale misura come reddito di inclusione, poi diventato reddito di cittadinanza. E’ perciò vero che il reddito viene percepito in Campania e nel Sud Italia in percentuale maggiore rispetto al Nord, ma non penso né che possa condizionare il voto né che sia un disincentivo al lavoro nella nostra regione. Se ci sono dati in tal senso allora dobbiamo inserire la possibilità per i percettori di mantenere una parte del sussidio nel caso in cui trovino un impiego. L’accompagnamento al lavoro è una necessità di cui bisogna discutere, ma parliamo comunque di una misura necessaria di contrasto alla povertà, che ricordo a tutti che non è una colpa. Dati Istat confermano che nel 2020 grazie al reddito di cittadinanza e di emergenza si è evitato che circa un milione di cittadini arrivasse sotto la soglia della povertà assoluta”.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica

Cambia impostazioni per la privacy