Cronaca

Arrestato rapinatore seriale di pompe di benzina. Caccia al complice

Più di dieci colpi messi a segno tra Torre Annunziata, Pompei, Santa Maria la Carità e Area vesuviana. Caccia al complice

Pubblicato

il

Nel corso della mattina odierna, i militari della Stazione Carabinieri di Torre Annunziata, in esecuzione di un’ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta di questa Procura della Repubblica, hanno proceduto all’arresto di una persona, gravemente indiziata in ordine alla commissione di 14 rapine aggravate dall’uso di armi da fuoco.

L’attività di indagine, condotta dai Carabinieri e coordinata dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata, ha permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dell’odierno arrestato quale autore di una serie di rapine consumate ai danni di distributori di carburanti nei comuni di Torre Annunziata, Torre del Greco, Trecase, Pompei, Santa Maria la Carità e Scafati, nel periodo compreso tra gennaio e febbraio 2022.

Le indagini sono scaturite dalle denunce degli esercenti, opportunamente analizzate e messe a sistema per rilevare i tratti ricorrenti nel modus operandi adottato dal rapinatore, il quale era solito muoversi rapidamente in sella ad uno scooter con targa non visibile, con volto travisato e pistola in pugno, talvolta unitamente ad un complice allo stato non identificato. Le indagini, rese oltremodo difficoltose dal travisamento del rapinatore, si sono giovate dei sistemi di videosorveglianza, i cui filmati sono stati compiutamente analizzati dagli inquirenti al fine di ricavarne ogni particolare utile per l’individuazione dell’autore delle rapine e del mezzo dallo stesso utilizzato.
Nel corso delle rapine, durante le quali non veniva mostrata alcuna remora nel minacciare le vittime con una pistola, direttamente puntata contro gli addetti al rifornimento in possesso di denaro contante, erano stati complessivamente sottratti, nell’arco di un mese, poco meno di 9mila euro.


Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trending

Exit mobile version