Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare, stop ai tuffi su via De Gasperi. Arriva l’ordinanza dei commissari

Parere negativo dell’ARPAC, disposto il divieto di balneazione per la restante stagione balneare

Pubblicato

il

via de gasperi

Castellammare di Stabia. Divieto di balneazione lungo il litorale nord della città di Castellammare di Stabia. I prelievi effettuati dall’Arpac il 16 agosto hanno dato parere negativo. Dopo i miglioramenti dei mesi precedenti che hanno poi visto centinaia di bagnanti tuffarsi nelle acque antistanti Via De Gasperi ritorna lo stop fino alla spiaggia di Marina di Stabia le cui acque restano ancora balneabili.

A richiedere il divieto di balneazione è stata proprio l’agenzia ambientale regionale che ha invitato il comune di Castellammare di Stabia ad emanare un’ordinanza di divieto fino a nuovi prelievi. Si ferma in anticipo dunque la stagione estiva a Via De Gasperi scelta da tanti quale alternativa ai costosi lidi di Pozzano.


Clicca per commentare

Rispondi

Cronaca

Maltempo, chiuse scuole, parchi e cimitero a Castellammare

Ordinanza del commissario

Pubblicato

il

via de gasperi

Scuole chiuse per allerta meteo a Castellammare. La commissione straordinaria che regge la guida di Palazzo Farnese ha diramato un comunicato per annunciare lo stop alle lezioni delle scuole non sede di seggio elettorale: “Si comunica che, con ordinanza assunta in data odierna con i poteri del sindaco, la Commissione Straordinaria ha disposto la chiusura, per domani 26 settembre 2022, di tutte le scuole di ogni ordine e grado, statali e non, presenti sul territorio di Castellammare di Stabia, nonché dei parchi pubblici urbani e del cimitero comunale”.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica

Cambia impostazioni per la privacy