Seguici sui Social

Ultime Notizie

Castellammare. E’ ai domiciliari il noto hacker Guerriero, il giovane ritorna a casa

Pubblicato

il

Castellammare di Stabia. Ritorna a casa Carmine Guerriero il giovane hacker considerato più pericoloso ed abile di Europa. Il giovane è stato arrestato nel 2016 per associazione a delinquere finalizzata alla spendita di moneta falsa, utilizzo indebito di carte di credito e falsificazione di documenti: aveva messo in subbuglio la polizia di mezza Europa, che non era riuscita ad arrestarlo, mentre in Italia si era arrivati a lui solo a seguito di “ collaborazione” da parte di un soggetto terzo. Condannato a 5 anni di carcere per aver fatto girare in Europa, con l’aiuto di altri soggetti ( da qui l’imputazione di associazione a delinquere) milioni di euro falsi, nonché documenti e carte di credito, è stato detenuto per circa 9 mesi presso il carcere di Poggioreale e per un anno agli arresti domiciliari in Umbria. A seguito di richiesta del proprio difensore di fiducia, la penalista stabiese Olga Coda, è riuscito ad ottenere il trasferimento proprio a Moscarella, lì dove tutto era cominciato. E per lui, oggi, dopo nemmeno due anni, si prospetta la concreta possibilità di un rapido reinserimento con l’affidamento ai servizi sociali. CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Leggi Castellammare. E’ ai domiciliari il noto hacker Guerriero, il giovane ritorna a casa su OnlineMagazine.it.


Pubblicità

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com