Seguici sui Social



Politica

Rimpasto, Forza Italia conferma due assessori e serve un assist a Cimmino

Pubblicato

il

AMATO-ESPOSITO
PUBBLICITA


Castellammare di Stabia. Non è detto che si arrivi a settembre o addirittura ottobre per mettere mano ai cambi in giunta. Il rimpasto potrebbe essere meno complicato di quanto sembra. E questo il sindaco Gaetano Cimmino, politico di lungo corso con alle spalle una ventennale esperienza in consiglio comunale, l’ha già capito. Perché in cuor suo sa dove tirare la corda e dove invece deve tendere una mano. Forza Italia ha fatto sapere che non vuole il rimpasto. Sì, avete capito bene. Di Nardo senza mezzi termini ha detto a StabiaChannel: “La giunta sta lavorando bene”. Ma la realtà è un’altra: Forza Italia il rimpasto non lo può chiedere. Stando a quanto fatto trapelare da Radio Farnese, i forzisti già conterebbero su due assessori: Stefania Amato in quota Di Nardo (in passato anche candidata con Italia dei Valori) e Antonella Esposito (di stirpe socialista) in quota Pentangelo. A questo punto a Cimmino basterebbe confermare Amato e Esposito trasformandole da assessori tecnici in politici, per poi dare all’area Sovranista (composta da tre consiglieri) un posto in giunta, tra l’altro rimasto ancora vacante. Poi magari accontentare qualcuno della lista Cimmino Sindaco che vuole la testa dell’assessore Diana Carosella, sostituendolo con una figura politica capace di fare anche da vicesindaco. E il gioco è fatto.(dadimar) CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK


Politica

Appalto Nu, operazione verità di Scala (LeU) e Iovino (Pd): “Chiarezza su due anni di rifiuti”.

Pubblicato

il

“È ora di fare chiarezza. Non si può continuare in una linea di silenzio-assenso che pervade la città. Il solo grido di allarme dei consiglieri di opposizione non può bastare. La vicenda della gestione dei rifiuti da parte di questa amministrazione è eclatante”. Così i consiglieri comunali Francesco Iovino e Tonino Scala nella giornata di oggi hanno protocollato una nota per richiedere ad horas alcuni atti amministrativi relativi all’affidamento dell’appalto per i lavori di spazzamento, raccolta e smaltimento rifiuti sul territorio comunale. Documenti dal primo febbraio 2017 a oggi. Nella stessa hanno richiesto la determina del Dirigente del settore ambiente n. 2 del 31/01/2017. Il Contratto di appalto del servizio di raccolta integrata, trasporto, smaltimento e selezione dei rifiuti solidi urbani, gestione del centro di raccolta rifiuti comunale località Fondo D’Orto e servizi di igiene urbana. Nonché il verbale del passaggio di cantiere con l’indicazione nominativa e delle specifiche categorie e livelli dei lavoratori già in forza alla Castellammare Multiservizi S.P.A. e transitati al cantiere della Ego Eco s.r.l. assunti con contratto FISE, alla data del 24 febbraio 2014. Ed ancora l’elenco nominativo, con l’indicazione delle specifiche categorie e livelli, dei lavoratori attualmente impegnati nell’espletamento del servizio di raccolta integrata, trasporto, smaltimento e selezione dei rifiuti solidi urbani, gestione del centro di raccolta rifiuti comunale località Fondo D’Orto e servizi di igiene urbana sul territorio comunale. Infine, Scala e Iovino hanno chiesto anche l’elenco dettagliato delle unità mobili costituenti il parco automezzi utilizzato per l’espletamento del servizio.
“È giunto il momento a due anni e mezzo dall’insediamento del consiglio comunale di fare chiarezza su ciò che sta accadendo in questo delicato settore” concludono i capigruppo di Leu e Partito Democratico.

Continua a leggere