Seguici sui Social


Cronaca

Dipendenti ex Acetosella in protesta. La solidarietà dei consiglieri Di Martino e Nastelli

Pubblicato

il

operai-acetosella

Castellammare di Stabia. Hanno finito il percorso di ammortizzatori sociali ed ora sono senza lavoro. Gli ex lavoratori dell’Acetosella si sono incatenati davanti al comune. Con l’azienda chiusa ormai da anni e con il comune che ha ha acquisito la concessione dalle Regione, si trovano dinanzi ad un futuro incerto. Da qualche mese hanno finito il percorso di ammortizzatori sociali e non ci sono al momento soluzioni immediate. “Vogliamo lavorare” è il loro grido disperato che li ha portati alla protesta davanti al portone di Palazzo Farnese per chiedere al primo cittadino Cimmino una soluzione. Sono in totale 14 i dipendenti licenziati, non possono più aspettare e stamattina si sono incatenati in attesa di avere risposte dal sindaco.”Esprimiamo la nostra solidarietà ai lavoratori degli impianti di imbottigliamento della ex Acetosella – dicono i consiglieri Nastelli e Di Martino – Sono il plastico esempio delle parole a vuoto che pronuncia questa amministrazione. Le concessioni all’imbottigliamento delle acque minerali sono ferme ormai nel cassetto di questa giunta, esattamente da un anno. Quando invece dovevano essere una delle primissime attività da compiere. Oramai si è persa anche la memoria dell’acqua della Madonna e dell’acqua Acetosella. Nel frattempo a questi lavoratori, come ad altri, il sindaco e la sua giunta hanno fatto promesse che oggi non realizzano. In una conferenza dei Capigruppo istituzionali, fu loro addirittura promesso dalla maggioranza l’assunzione come stagionali nella Am Tecnology. Nonostante l’ammonizione da parte nostra a non fare promesse che non potevano realizzarsi. Oggi che siamo al riscontro del vuoto più assoluto di questa giunta, le cui parole valgono men che zero, I lavoratori protestano e a loro va la nostra solidarietà”. CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK


Pubblicità

Cronaca

Castellammare, ancora controlli della municipale: sequestrata merce a venditori ambulanti in villa comunale

Pubblicato

il

Castellammare di Stabia. Proseguono i controlli della polizia municipale, sezione commerciale, per le strade della città. Nella tarda mattinata di oggi i caschi bianchi, guidati dal comandante Antonio Vecchione e coordinati dal Tenente Donato Palmieri hanno sanzionato un cittadino di nazionalità bengalese che esponeva merci su suolo pubblico. Oltre alla sanzione amministrativa è stato disposto il sequestro del materiale in vendita. Controlli anche nella giornata di ieri dove sono state elevate sanzioni per un totale complessivo di 15mila euro ad altrettanti cittadini extracomunitari che esponevano merce su suolo pubblico senza autorizzazione. emidav

LEGGI ANCHE: 
Castellammare, controlli della municipale: sanzionati tre venditori ambulanti in Villa Comunale

Continua a leggere

Trending