Seguici sui Social

Politica

Fallisce il golpe a Palazzo Farnese, Morlino salva il sindaco dalla crisi

Pubblicato

in

Sica-DiMaio-Morlino


Progettato un’intera settimana e fallito in pochi secondi. Un vero e proprio golpe sfumato sul filo del rasoio. In realtà non era un tentativo di far saltare il banco, ma l’obiettivo di aprire una crisi a Palazzo Farnese c’era tutto. Tre consiglieri comunali erano pronti a far mancare il supporto all’amministrazione comunale, così il bilancio consuntivo sarebbe passato comunque ma con numeri risicati. Così non è stato, perché qualcosa è andato storto all’ultimo momento.

A far saltare fuori il tentativo di un’imboscata al sindaco Cimmino è stata l’uscita di scena della consigliera Enza Maresca al momento del voto sul bilancio. Uno squillo di telefono e fuori dall’emiciclo di Palazzo Farnese. Così il documento finanziario porta una firma in meno rispetto ai numeri della maggioranza. Ma secondo gli accordi anche i consiglieri della Democrazia Cristiana, Barbara Di Maio e Giulio Morlino, avrebbero dovuto mettere in scena una fuga momentanea dall’aula. E invece Morlino è rimasto ancorato allo scranno, costringendo Barbara Di Maio a restare in consiglio. Una spaccatura in questo momento avrebbe messo in cattiva luce la Dc in vista del rimpasto. Così Enza Maresca si è vista lasciata sola, provandosi poi a giustificare successivamente e facendo passare la sua assenza come un bisogno impellente.

Daniele Di Martino

Continua a leggere
Pubblicità

Politica

Piano di mobilità, Scafarto sotto “esame”. Così l’assessore si gioca la riconferma

Pubblicato

in

Scafarto in un mese si gioca la riconferma. E’ questa la sensazione che traspare da Palazzo Farnese. Il futuro in giunta dell’assessore alla viabilità dipende tutto dalla buona riuscita del piano di mobilità, che molto probabilmente sarà rinviato alla prossima settimana. La motivazione ufficiale è “considerate le condizioni meteo avverse”, ma in realtà la protesta dei commercianti ha contribuito non poco sulla decisione di far slittare l’inizio della maxi-Ztl nel centro cittadino. Un rinvio che difficilmente sarà digerito da una parte della maggioranza di centrodestra e allora sotto accusa finirà proprio Scafarto, uno degli assessori che potrebbe essere defenestrato nell’ambito dell’imminente rimpasto di giunta. Del resto, solo con la buona riuscita del piano di mobilità riuscirebbe a strappare la riconferma.
Non è un caso che nei video di promozione del nuovo piano traffico, ad apparire è soltanto l’assessore. Il sindaco ha completamente delegato l’organizzazione a Gianpaolo Scafarto, proprio per avere una via d’uscita e quindi la revoca, nel caso in cui il Pum non dovesse portare i risultati sperati.

di Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending