Seguici sui Social

Calcio

Lo Squalo è tornato: i suoi gol per la salvezza della Juve Stabia

Pubblicato

in

lo squalo


L’uomo più importante della Juve Stabia è tornato a mordere. Era in letargo, ma adesso è pronto a mostrare denti e pinna. Le Vespe per salvarsi hanno una sola opportunità: aggrapparsi ai gol dello Squalo Francesco Forte

E’ tornato lo Squalo. Nel mare di Castellammare di Stabia è stata, finalmente, riavvistata quella pinna di colore giallo e blu. No, non è una specie nuova di mammifero che popola gli oceani del mondo, non vi allarmate. E’ semplicemente ritornato a mordere Francesco Forte. Due gol consecutivi per il bomber stabiese che sale a quota 15 reti in campionato, a poche lunghezza dalla cima della classifica marcatori di Serie B.

E’ tornato a fare gol, la cosa che più gli riesce meglio su un campo di calcio. Già a Salerno aveva mostrato i denti, affilati e lunghi, pronti ad azzannare la vittima. Ma se a Salerno quel fantastico gol, da vero predatore delle aree di rigore, non ha portato nemmeno un punto, il rigore messo a segno contro l’Entella due giorni fa ha fatto muovere nuovamente la classifica della Juve Stabia. Prima di questo gol pesante, già contro la Salernitana, Francesco Forte ha mostrato e dimostrato di essere un giocatore con gli attributi, uno di quegli uomini che un allenatore vorrebbe sempre in squadra. Segna il gol del pareggio (un punto a Salerno sarebbe stato oro in ogni caso) ma con rabbia allontana tutti i suoi compagni, come per dire: “Cosa esultate? Dobbiamo vincere”. Una scena forte, una scena emotivamente importante. E da quel momento che, forse, Forte è tornato.

Perché poi, come dicevamo sopra, contro l’Entella oltre la solita corsa, il solito impegno, segna nuovamente, seppur dal dischetto. Mica era facile segnare dagli undici metri? In questo momento nella Castellammare calcistica nulla pare semplice, nemmeno un’occasione a porta vuota sarebbe così scontata. Però, su quel dischetto infuocato, ci va un animale. Potente, centrale, gol. Probabilmente nessun altro avrebbe potuto calciare quel rigore così importante, solo Forte. E poi vogliamo parlare dell’esultanza con mister Caserta? Dopo che la rete si è gonfiata, lo Squalo si dirige subito dal suo allenatore. Lo abbraccia. Lo stringe. Gli strappa la polo. Ma è un segnale anche questo. La squadra è con lui, e dopo una prestazione mediocre (ennesima di questo maledetto periodo) ripartire dai gol di Forte e dalle sue feroci esultanze è d’obbligo. Francesco Forte è tornato a mordere, speriamo che da domani la Juve Stabia torni a respirare.

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

Juve Stabia, Francesco Forte a un passo dal Venezia

Pubblicato

in

francesco forte

Francesco Forte è a un passo dal Venezia: mancano gli ultimi dettagli per la firma sul contratto.

La Juve Stabia sta per salutare Francesco Forte. Il bomber ex Inter è a un passo dal Venezia, mancano praticamente solo le firme. Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, tra domani o mercoledì l’affare sarà chiuso. Decisivo in questa trattativa è stato mister Zanetti, il quale ha voluto fortemente la punta stabiese. Proprio questa insistenza ha fatto la differenza e nonostante la concorrenza di altre grandi società, sia di Serie A che di Serie B, il Venezia è riuscito a battere la concorrenza di tutti.

Per i dettagli economici, sia per il valore del cartellino che il contratto che andrà a firmare Forte, bisognerà aspettare il momento della firma. Sono state settimane d’attesa, lunghi giorni senza conoscere il futuro di uno degli attaccanti più forti della scorsa serie B, ma adesso possiamo tranquillamente affermarlo: Francesco Forte tornerà in B ad alzare la sua pinna e a mordere le difese avversarie. La Laguana di Venezia è pronta ad accogliere lo Squalo.

Continua a leggere

Trending

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?