Seguici sui Social

Cronaca

Maltempo, allerta meteo dalle 14 in Campania. Le previsioni per il weekend

Pubblicato

il

Maltempo
PUBBLICITA


Diramato bollettino di allerta meteo dalle 14 di oggi

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo a partire dalle 14 e fino alle 23.59 di oggi sulle zone 2,3,4,5 (Zona 2: Alto Volturno e Matese; Zona 3: Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini; Zona 4: Alta Irpinia e Sannio; Zona 5: Tusciano e Alto Sele) si prevedono:
– Precipitazioni a prevalente carattere di rovescio e temporale, puntualmente di moderata intensità.
– Possibili raffiche di vento nei temporali.
Una condizione che ha dato luogo a un livello di criticità idrogeologica per il possibile impatto al suolo delle precipitazioni di colore Giallo.Sulle zone 3 e 5 i temporali interesseranno prevalentemente il settore interno delle rispettive aree territoriali.I fenomeni temporaleschi sono caratterizzati da una incertezza previsionale e rapidità di evoluzione e potrebbero causare danni alle coperture e alle strutture provvisorie anche in considerazione di raffiche di vento, fulminazioni e possibili grandinate.Tra i principali scenari di effetti al suolo si indicano:
– Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale;
– Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;
– Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse;
– Possibili occasionali fenomeni franosi superficiali legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, in bacini di dimensioni limitate.La Protezione civile regionale raccomanda alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi sia in ordine alle precipitazioni che alle condizioni del vento e di sottoporre a controllo la corretta tenuta del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti.
LE PREVISIONI DEL TEMPO. Nel corso del weekend la perturbazione temporalesca che in queste ore si appresta ad interessare il Centro Italia, si porterà verso Sud, sul resto delle regioni la pressione comincerà ad aumentare. Il team del sito www.iLMeteo.it avverte che oggi, venerdì 17 luglio, forti temporali con locali grandinate e colpi di vento dalla Romagna si porteranno verso Marche, Umbria, Toscana, Abruzzo, Lazio (possibili anche a Roma), quindi Molise e infine Appennini meridionali. Al Nordest il tempo andrà migliorando dopo le ultime nubi e precipitazioni, sarà più soleggiato sul resto dell’Italia salvo più nubi e qualche precipitazione sul Piemonte. Nel fine settimana la pressione comincerà ad aumentare e la perturbazione ad abbandonare il Paese. Sabato, molte nubi su Piemonte e Liguria con piovaschi, tempo a tratti instabile sulle regioni meridionali con temporali a carattere sparso, possibili anche tra frusinate, aquilano e isernino e inoltre sulla Sardegna interna. Sul resto delle regioni il sole sarà più prevalente. Domenica, ulteriore aumento della pressione. Sole prevalente al Centro-Nord e su gran parte del Sud, invece qualche pioggia potrà interessare il reggino e la Sicilia ionici. Le temperature torneranno a raggiungere e a superare i 30 C soltanto da domenica. Nella prossima settimana, l’anticiclone africano proverà a invadere il Paese. Fino a martedì il sole sarà prevalente e le temperature saliranno fino a superare i 32-34 C di giorno su molte regioni. Da mercoledì il tempo si guasterà nuovamente al Nord per l’arrivo di una nuova perturbazione temporalesca che nei giorni successivi interesserà anche le regioni centrali. 


Cronaca

La Campania dell’arte riapre: dal lunedì al venerdì aperture di musei e scavi

Pubblicato

il

PUBBLICITA

Riaprono dopo mesi anche in Campania i centri culturali

La Campania dell’arte riapre: da Pompei a Capodimonte, dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli alla Reggia di Caserta, ai siti del Polo Museale regionale. Appena è stata comunicata la ‘zona gialla‘ che secondo il decreto del presidente Conte firmato ieri mattina consente la riapertura di musei e mostre, sono arrivate le conferme: dal 18 gennaio anche se solo dal lunedì al venerdì e per un pubblico di ‘residenti’, i luoghi della bellezza, chiusi dal 6 novembre 2020, riapriranno le porte, in sicurezza. E lo fanno invitando i cittadini a frequentare sale e parchi svuotati dai turisti, con biglietti speciali, sconti, nuove esposizioni.

A Pompei un’ app per cellulare supporterà i percorsi indicati: dall’Anfiteatro, alla Palestra grande, passando per “Venustas. Grazia e Bellezza a Pompei”, le principali domus, il Foro, le Terme Stabiane, si potrà vedere anche la casa di Leda e il cigno. Il biglietto cosiì come quello per il Museo Archeologico di Stabia è solo on line. Napoli si riscopre ‘città d’arte’. Al Museo e Real Bosco di Capodimonte un biglietto omaggio invita alla visita di coppia. ”Dopo mesi di chiusura e fruizione on line e in solitudine vogliamo lanciare un piccolo segnale per ripartire insieme” spiega il direttore Sylvian Bellenger. Apre la mostra su Francesco Jacovacci e la pittura dell’800, prorogate Luca Giordano, Napoli, Napoli e Santiago Calatrava. Il MANN riapre con una proposta nuova, ‘Lucy – Sogno di una Evoluzione’ firmata del ‘Michelangelo del fumetto’ Tanino Liberatore, in dialogo con la sezione preistoria. Oltre alla collezioni si può ammirare la mostra sugli Etruschi. Abbonarsi per un anno costa dieci euro, 15 con la Open Mann Family. ”L’arte e la bellezza curano lo spirito e ci preparano alla rinascita. In questi giorni difficili il vostro ‘Museo’ e’ ancora più vostro, dei cittadini di Napoli e della Campania” è il saluto del direttore dell’Archeologico Paolo Giulierini. La direttrice regionale Musei della Campania, Marta Ragozzino racconta “Aspettavamo questo giorno con impazienza” siamo convinti che i musei e i siti archeologici abbiano un valore sociale prezioso, siano presidi civili fondamentali per le nostre comunita”’. Il Palazzo Reale di Napoli riapre con la nuova illuminazione delle sale, e per le famiglie visite guidate con il neo Direttore Mario Epifani, insediato poco prima della chiusura. Per tutti modalità di fruizione contingentate e termoscanner

Continua a leggere

Trending