Seguici sui Social



Calcio

Michele Savastano a “Zona Stabia”: “La Juve Stabia ha cuore e si salverà”

Pubblicato

il

PUBBLICITA


“Se sono qui, non è grazie a Michele ma grazie a tutte le persone che mi sono state vicino in questo periodo. Ringrazio veramente tutti!” Si è chiuso così l’intervento di Michele Savastano dai colleghi di “Zona Stabia. Un momento emozionante per tutti i cittadini di Castellammare che hanno potuto riascoltare e rivedere un loro concittadino dopo tantissimi mesi. Ha parlato della sua Juve Stabia, Michele, e queste sono le sue parole più importanti sulle Vespe ma non solo:

“E’ stato un ritorno caotico in città. Non me lo aspettavo ma tutte le persone sono state vicino alla mia famiglia: gli amici, la Juve Stabia, tutti mi hanno dato una mano da lontano. Il ricordo più bello del periodo a Crotone? Juve Stabia-Crotone 3-2, ho festeggiato in palestra con la maglia della Juve Stabia il giorno e nessuno ha parlato. Se avesse vinto il Crotone sarei andato via subito (ride ndr).

Sulla partita Juve Stabia-Entella: “Il pareggio in questo momento non serve a nulla, bisogna vincere. Ci può stare perdere qualche partita, ma questa squadra ha cuore, più delle altre squadre magari più forte, e penso che si salverà con impegna e determinazione. Il pubblico sta mancando che è il cuore di questa squadra, ma i calciatori sono determinati e se si aiuteranno tra di loro potranno farcela.

Sul ritorno di Mastalli: “Anche con una sola gamba avrebbe giocato per questa squadra. Aiuterà tantissimo la squadra per la salvezza. Lui è uno stabiese vero e aiuterà tanto.

Parere su Canotto: “E’ fortissimo, esterni come lui a Castellammare davvero ne sono passati pochi. Purtroppo in alcune occasioni pecca di egoismo, tante volte avrebbe potuto assistere un compagno per segnare e invece si è incaponito in un dribbling di troppo.

L’incontro con Caserta e il ringraziamento a Francesco Forte: “Gli ho detto di non far giocare Rossi (ride ndr). Oltre questo, ho incontrato una persona umile. Lui è come un padre o fratello per i ragazzi e grazie a lui che ci salveremo, ne sono convinto. Vorrei ringraziare Forte per la maglia regalata, il mister me lo aveva promesso se Forte avesse segnato.

Sulla vicenda Coppolaro-Canotto: “Le colpe sono di entrambi. E’negativo perché questo sport viene visto anche da bambini e queste vicende nel calcio non dovrebbero proprio esistere. Secondo me la Juve Stabia è stata più provocata.


Calcio

Prestazione indecente della Juve Stabia: il Monopoli ne fa 4

Pubblicato

il

Prestazione indecente della Juve Stabia: il Monopoli ne fa 4

Incredibile disfatta della Juve Stabia, sconfitta in casa del Monopoli dopo essere stata in vantaggio per 2-0. I padroni di casa sono riusciti a rimontare fino a vincere la gara per 4-2. Marcatori del match Orlando, Berardocco e di Starita nel primo tempo; di Paolucci, Bunino e ancora Starita le reti della super rimonta della squadra di mister Beppe Scienza.

Qualcosa non va, però, in casa stabiese. Dopo soli 9 minuti il risultato era super positivo, un 2-0 costruito su una grande partenza di gara e per quasi tutta la prima frazione la supremazia territoriale è stata evidente. Fino a quando Rizzo e Tomei non leggono una traiettoria in area di rigore dove si avventa Starita, più lesto di tutti in area piccola. Ma è la ripresa da horror per i ragazzi di Padalino: pronti, via ed è subito pareggio del Monopoli grazie a Paolucci, bravissimo ad eludere l’intervento di Lia e a battere nuovamente Tomei. La sensazione, però, è che nella seconda frazione la Juve Stabia non sia scesa in campo per nulla convinta. Solo il palo di Berardocco e un’occasione di Romero nel finale sono state le occasioni da gol per le Vespe.

Anzi, sono state proprio del Monopoli le migliori situazioni dalle parti di Tomei. E infatti la rimonta si completa grazie a Bunino prima e a Starita negli ultimi secondi di gioco. Un 4-2 pesante, un risultato che dovrà far riflettere la dirigenza stabiese sul da farsi. In questo modo nemmeno i playoff potranno essere raggiunti. Colpe ne ha sicuramente il tecnico Padalino, ma ne parleremo a mente fredda delle situazioni tattiche di questo match.

Continua a leggere