Seguici sui Social

Politica

Periferia, arrivano i dissuasori: «Strade più sicure»

Pubblicato

in



Operazione sicurezza nella periferia nord di Castellammare. «È stata completata l’installazione dei dissuasori stradali su via Traversa Fondo d’Orto e altri tre dissuasori sono stati posizionati su via Schito, allo scopo di ridurre la velocità delle auto in transito su due arterie molto frequentate e di tutelare la pubblica e privata incolumità» è l’annuncio di Emanuele D’Apice.

«Un’iniziativa di cui, in qualità di capogruppo del gruppo consiliare Gaetano Cimmino Sindaco di Stabiae, mi sono fatto promotore per continuare a dare concrete risposte ai cittadini del quartiere, dopo l’allaccio alla rete fognaria per il quartiere di Ponte Persica e l’imminente avvio dei lavori di manutenzione stradale da Ponte Persica fino all’Annunziatella e al viale Europa, opere a cui nessuno aveva mai pensato prima negli ultimi due decenni.

Uno specchio stradale, inoltre, è stato installato in prossimità della scuola Denza per migliorare la visibilità all’incrocio e garantire le migliori condizioni di sicurezza per gli automobilisti, i pedoni e i tanti ragazzi che frequentano la scuola.

Insieme al sindaco Gaetano Cimmino e all’amministrazione comunale, continuerò ad essere sentinella costante per le esigenze dei quartieri e di tutti gli stabiesi, rendendo sempre più efficienti i servizi a disposizione dei cittadini, per riprenderci IL NOSTRO POSTO nello scenario turistico e socio-economico regionale e nazionale».

Continua a leggere
Pubblicità

Politica

Rimpasto di giunta, gli “infedeli” rischiano di restare senza assessori

Pubblicato

in

Prima l’analisi del voto, poi la verifica di chi ha veramente sostenuto il centrodestra alle regionali e poi il rimpasto di giunta. Questa è la road map che si sta tracciando in queste ore. Il sindaco Gaetano Cimmino e i suoi fedelissimi vogliono vederci chiaro in questa storia. I conti non tornano. Malgrado il centrodestra abbia registrato una delle migliori performance della provincia (ma non era impresa così difficile), ora è caccia ai consiglieri infedeli che hanno deciso di appoggiare candidati di De Luca. “Bisogna capire chi sta veramente con noi” è il leit motive di queste ore a Palazzo Farnese. Nelle mattinate successive al voto, il primo cittadino ha ricevuto la visita di diversi esponenti di maggioranza. Una sorta di analisi del voto che approderà a una riunione con le segreterie dei partiti, così da tracciare la strada per arrivare al rimpasto. La prossima settimana potrebbe esserci il vertice decisivo per stabilire i criteri per trasformare la giunta tecnica in giunta politica. E in questo scenario i “traditori” rischiano l’isolamento politico.
di Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending