Seguici sui Social

Politica

Trasporti e turismo, l’Ascom incontra De Gregorio (Eav)

Pubblicato

il

circumvesuviana-castellammare
PUBBLICITA


Un confronto di ampio respiro sulle criticità del trasporto pubblico nel polo turistico che va da Pompei alla Penisola Sorrentina, e sugli interventi possibili per alleviare le pesanti conseguenze dell’emergenza Covid sui flussi turistici.

E’ quanto emerso nell’incontro, svoltosi nella sede Confcommercio Campania di Napoli, tra il Presidente EAV Umberto De Gregorio, il Presidente dell’Ente Parco Monti Lattari Tristano Dello Ioio ed i rappresentanti del Coordinamento Confcommercio Pompei-Penisola Sorrentina, che riunisce le Confcommercio di Pompei, Castellammare, Vico Equense, Piano di Sorrento, Sorrento, Massa Lubrense, ed il Sindacato Balneari Prov. Napoli.

La riunione è stata aperta dall’intervento di Tristano Dello Ioio, il quale ha sottolineato importanza di concepire le aree di Pompei e della Penisola come un distretto turistico unitario con una programmazione comune, ed a tale scopo ha invitato i partecipanti ad attivare tutte le sinergie possibili con il Parco dei Monti Lattari per ampliare l’offerta e l’attrattività turistica, valorizzando le potenzialità delle aree montuose e degli itinerari naturalistici della Penisola.

Tutti i Presidenti delle Confcommercio locali hanno sottolineato la gravità del problema sicurezza ed ordine pubblico sulla Circumvesuviana, a causa della carenza di controlli sui treni e nelle stazioni, ed hanno invocato una maggiore vigilanza per evitare il rischio di assembramenti e l’afflusso disordinato di persone senza biglietto e malintenzionati che scoraggiano l’uso della ferrovia da parte dei turisti.

De Gregorio ha illustrato con franchezza la situazione di grande difficoltà nella quale è costretto ad operare l’EAV a causa della carenza di risorse finanziarie e del venir meno dei contributi statali, cui si aggiungono i costi aggiuntivi per la sanificazione dei treni ed il crollo delle entrate dovuto all’emergenza Covid. Sul punto, i presenti hanno concordato di sensibilizzare le Amministrazioni comunali affinchè collaborino alla vigilanza delle stazioni con le Polizie Municipali. Il Coordinamento ha comunque chiesto a De Gregorio di prevedere a breve un intervento straordinario per la vigilanza a bordo e nelle stazioni, in modo da dare un segnale ad utenti e turisti sul ripristino della legalità.

De Gregorio ha comunque assicurato che, pur nella situazione attuale di carenza di risorse, l’EAV sta investendo in attrezzature ed assunzioni di personale, finalizzati ad incrementare il servizio. Pur apprezzando l’impegno in tal senso del Presidente, il Coordinamento ha segnalato una serie di interventi che potrebbero essere attuati in tempi brevi senza particolare impegno di risorse.

Il Coordinamento ha chiesto perciò un intervento immediato per migliorare la segnaletica, sia luminosa che fissa, in particolare nelle stazioni di Napoli Garibaldi e di Pompei Villa dei Misteri e Santuario, dove è del tutto carente ed induce spesso i turisti a sbagliare direzione. Posto che queste stazioni rappresentano il biglietto da visita del territorio, esse vanno rese più accoglienti e decorose, e soprattutto occorre mettere i turisti in grado di orientarsi, tramite una segnaletica bilingue e sufficientemente chiara ed un servizio di annunci effettuato nelle principali lingue straniere.

Infine, la delegazione di Pompei ha chiesto di intervenire per ridurre i lunghissimi tempi di attesa dei passaggi a livello a ridosso del centro città, che creano seri problemi di viabilità in tutta la città, attraverso lo spostamento delle manovre di scambio nelle stazioni limitrofe, ove le ripercussioni sul traffico sarebbero molto minori. Il Presidente De Gregorio si è impegnato a valutare la questione con i competenti settori tecnici per poi fornire una risposta in tempi brevi.


Continua a leggere
Pubblicità

Politica

MeridBulloni, il sindaco annuncia l’acquirente. La Patriarca: “Merito anche di Di Nardo”

Pubblicato

il

PUBBLICITA

Il sindaco Cimmino annuncia l’acquirente per Meridbulloni, Annarita Patriarca dà il merito anche a Nello Di Nardo.
A dare l’annuncio nel pomeriggio è Gaetano Cimmino: “Sono stato contattato dal gruppo Vescovini, pronto a rilevare l’apparato produttivo di Meridbulloni e ad assumere i lavoratori già entro il 1 febbraio”.
Poche ore ed è subito arrivato il commento di Annarita Patriarca, capogruppo regionale di Forza Italia: “Se ci sarà una speranza – e ce lo auguriamo tutti – per gli 81 lavoratori della Meridbulloni, lo dobbiamo anche all’intervento e all’impegno del coordinatore cittadino di Forza Italia di Castellammare di Stabia, Nello Di Nardo. A lui va infatti il merito di aver procurato il primo contatto con il gruppo Vescovini, a quanto pare interessato a rilevare la fabbrica dismessa di Via De Gasperi, e ad assumere i lavoratori già entro il prossimo primo febbraio. Bene ha fatto il sindaco di Castellammare, Gaetano Cimmino, sempre attento a difendere le istanze dei cittadini, a raccogliere il testimone e a organizzare l’incontro con l’assessore regionale Marchiello”.

Positivo il commento di Carmen Di Lauro, deputata stabiese M5S: “La battaglia comune a tutela delle eccellenze della Meridbulloni inizia a portare i primi risultati. Questi lavoratori altamente specializzati – prosegue Di Lauro – hanno portato in alto il nome dello stabilimento e della città con il loro impegno nel corso degli anni. Ora l’obiettivo è portare a termine questo accordo il prima possibile e assicurare un futuro a questi lavoratori e alle loro famiglie a cui va tutta la mia vicinanza da essere umano, da cittadina della nostra meravigliosa città e da rappresentante delle istituzioni”.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending