Seguici sui Social



Cronaca

Coronavirus, 497 nuovi casi positivi. In Campania 46: il bollettino

Pubblicato

il

PUBBLICITA


Sono 479 i nuovi casi di coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, 4 i decessi. 

Secondo i dati del bollettino del ministero della Salute, nelle precedenti 24 ore si sono registrati 479 nuovi positivi, in calo rispetto ai 629 fatti segnare nella giornata di Ferragosto. Il totale dei positivi raggiunge quota 253.915 dall’inizio dell’epidemia.Sono 146 i dimessi e guariti in 24 ore, portando il totale a 203.786. Maglia nera il Veneto, che registra un incremento di 78 casi. A seguire Lombardia (61) ed Emilia-Romagna (51). Nessun caso invece in Valle d’Aosta, nella Provincia Autonoma di Trento, in Molise e in Basilicata. I tamponi effettuati sono stati 36.807, in calo rispetto ai 53.123 di ieri. Il numero dei decessi sale a 35.396, 4 in piu’ di ieri. Gli attualmente positivi sono 14.733, con un incremento di 327 casi. I ricoverati con sintomi sono 787, mentre i ricoverati nelle terapie intensive sono 56.
La situazione in Campania: 46 nuovi casi, nessun decesso Due guariti. È Questo il bollettino di oggi in Regione Campania: positivi del giorno: 46, tamponi del giorno: 3.389. Totale positivi: 5.278, totale tamponi: 361.893. Deceduti del giorno: 0, totale deceduti: 440. Guariti del giorno: 2, totale guariti: 4.305.


Continua a leggere

Cronaca

Maltempo, domenica di allerta meteo in Campania

Pubblicato

il

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un nuovo avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di livello giallo valevole a partire dalle 6 di domani mattina, domenica 24 gennaio, e valido fino alle 23.59 di domani. L’allerta riguarda l’intero territorio regionale.Si prevedono “precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio e temporale, venti forti con possibili raffiche, temporaneamente anche molto forti, mare agitato o molto agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte ai venti su tutto il litorale”. La Protezione civile della CAMPANIA raccomanda alle autorità competenti “di porre in essere tutte le misure atte a prevenire, mitigare e contrastare i fenomeni previsti sia in odine al rischio idrogeologico che in ordine ai venti forti o molto forti e al moto ondoso che potrebbe determinare mareggiate, anche in linea con i Piani comunali di protezione civile”. Si segnala infine “la necessità di attivare il monitoraggio del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare”.

Continua a leggere