Seguici sui Social

Politica

Regionali: Cacciapuoti si candida con Italia Viva, Toni Pannullo declina l’invito

Pubblicato

in



E’ quasi pronta la lista di Italia Viva. L’esordio della formazione di Renzi si gioca tantissimo in Campania, dove sostiene Vincenzo De Luca. A meno di 48 ore dalla chiusura delle liste, sono in 24 su 27 ad aver firmato la candidatura. Tra queste c’è anche quella di Assunta Cacciapuoti, giudice onorario al Tribunale di Napoli e dal primo momento convinta sostenitrice del progetto di Matteo Renzi. Si tratta del terzo candidato di Gragnano, dopo Annarita Patriarca e Giulio Pepe.
Italia Viva non è riuscita a convincere Toni Pannullo, ex sindaco di Castellammare, a scendere in campo per le regionali. Resta comunque uno dei riferimento di tutto il comprensorio e coordinatore d’area, convinto sostenitore di Renzi.
La capolista di Italia Viva sarà Giada Filippetti.

Ecco la lista di Italia Viva a poche ore dalla chiusura dei termini:
Gabriele Mundo
Fernando Farroni
Bove
Guarino
Pagano
Francesco Iovino
Mattia de Cicco
Paolo De Luca
Cappiello
Gaudino
Chiacchio
Domenico Russo
Sannino
Marianna Ricciardi
Fabiana felicita
Monica Ascione
Andrea Cerbone
Giada Filippetti
Barbara Giustiniani
Sabrina Pesce
Iadonisi Teresa
Assunta Cacciapuoti
Gaetana Liguori
Angela Baiano

Continua a leggere
Pubblicità

Politica

Piano di mobilità, Scafarto sotto “esame”. Così l’assessore si gioca la riconferma

Pubblicato

in

Scafarto in un mese si gioca la riconferma. E’ questa la sensazione che traspare da Palazzo Farnese. Il futuro in giunta dell’assessore alla viabilità dipende tutto dalla buona riuscita del piano di mobilità, che molto probabilmente sarà rinviato alla prossima settimana. La motivazione ufficiale è “considerate le condizioni meteo avverse”, ma in realtà la protesta dei commercianti ha contribuito non poco sulla decisione di far slittare l’inizio della maxi-Ztl nel centro cittadino. Un rinvio che difficilmente sarà digerito da una parte della maggioranza di centrodestra e allora sotto accusa finirà proprio Scafarto, uno degli assessori che potrebbe essere defenestrato nell’ambito dell’imminente rimpasto di giunta. Del resto, solo con la buona riuscita del piano di mobilità riuscirebbe a strappare la riconferma.
Non è un caso che nei video di promozione del nuovo piano traffico, ad apparire è soltanto l’assessore. Il sindaco ha completamente delegato l’organizzazione a Gianpaolo Scafarto, proprio per avere una via d’uscita e quindi la revoca, nel caso in cui il Pum non dovesse portare i risultati sperati.

di Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending