Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare. Positivo operatore dell’ospedale San Leonardo

Pubblicato

in



Un operatore socio sanitario è risultato positivo al tampone: disposta la sanificazione del reparto

Castellammare di Stabia. Un operatore socio sanitario dell’ospedale San Leonardo è risultato positivo al Coronavirus. Lo si apprende da fonti vicine all’ospedale.  L’uomo, in servizio presso il pronto soccorso del nosocomio stabiese, è risultato positivo al tampone al quale si era sottoposto. E’ attualmente in isolamento domiciliari e non presenta sintomi particolari. Intanto è stata disposta la sanificazione, cosa che avviene già periodicamente dall’inizio dell’emergenza, dei locali dove presta servizio l’uomo. Si allunga la lista dei positivi a Castellammare di Stabia. L’ASL in affanno continua a maturare ritardi sulla tabella di marcia per la consegna degli esiti dei tamponi di conferma processati. Attese che in alcuni casi superano anche i sei giorni nei confronti di chi è già in isolamento domiciliare da diverse settimane.

Cronaca

Coronavirus, ancora in crescita la curva dei contagi in Campania: 274 nelle ultime 24 ore

Pubblicato

in

In crescita la curva dei contagi sul territorio regionale

Ancora in crescita la curva dei contagi da Covid in Campania. I nuovi positivi ieri sono stati 274 su 6.104, mentre il giorno prima si erano rilevati 253 positivi su 7.579 tamponi. Nei dati aggiornati alla mezzanotte scorsa anche 50 guariti e una nuova vittima: il totale dei deceduti sale a 460.  A renderlo noto è l’unità di Crisi della Regione Campania nel consueto bollettino quotidiano.
Non è ancora la seconda ondata secondo i virologi ma i contagi da coronavirus volano in Europa come nei mesi più bui della pandemia appena lasciati alle spalle e l’Organizzazione Mondiale della Sanità avverte: nel mondo si rischiano due milioni di morti. “Abbiamo perso un milione di persone in nove mesi e potrebbero volerci altri nove mesi prima di avere il vaccino”, ha detto il direttore per le emergenze Michael Ryan rispondendo ad una domanda nel briefing sul coronavirus. “Siamo pronti a fare ciò che è necessario per evitare quella cifra? Il momento di agire è adesso”, ha ammonito. “Altrimenti guarderemo a quel numero, e purtroppo ad uno molto più alto”. E dall’Oms è arrivato anche un omaggio all’Italia con il riconoscimento, postato su Twitter, che “Il governo e la comunità, a tutti i livelli, hanno reagito con forza e hanno ribaltato la traiettoria dell’epidemia con una serie di misure basate sulla scienza”.

Continua a leggere

Trending