Seguici sui Social

Politica

Regionali 2020. Presentazione lista Più Campania in Europa: l’impegno di Francesco Somma 

Pubblicato

il

Francesco Somma


Presentata quest’oggi la lista +Campania in Europa a sostegno del Candidato Governatore Vincenzo De Luca

“La Campania può essere prima in Italia per qualità della vita , innovazione, tutela dell’ambiente, lavoro, investimenti e cultura’’. E’ stata  presentata , oggi, a Napoli ,la Lista Più Campania in Europa per il rinnovo del Consiglio Regionale della Campania a sostegno del presidente uscente Vincenzo De Luca. All’incontro ha partecipato il dottor Francesco Somma candidato per la lista che si pone l’obiettivo di  portare un messaggio di innovazione, libertà e trasparenza laddove più serve, nella più grande regione del Sud. ‘’ Quello di oggi –  commenta Francesco Somma  alla sua prima esperienza in politica- è stato per me un momento davvero emozionante. La nostra lista non ha consiglieri regionali uscenti, è guidata da 5 donne nelle 5 circoscrizioni provinciali ed è formata da esponenti delle professioni, dell’accademia, del mondo del lavoro e delle amministrazioni civiche. L’obiettivo è uno solo: portare in Consiglio regionale delle sentinelle della trasparenza, della legalità e di una visione europea della Campania del futuro’’. Francesco , classe 1985, sposato, papà di due splendide bimbe, dirigente medico ,  impegnato da anni nel sociale e nella cooperazione internazionale a difesa dei più deboli ha scelto per questa tornata elettorale di impegnarsi in prima persona. ‘’L’entusiasmo è quello di un bambino che intraprende una nuova avventura, ma chi mi conosce sa bene quanto come medico e come persona io ci tenga a rispondere con responsabilità e impegno alla fiducia che mi viene accordata. Perciò voglio affrontare questo nuovo percorso con serietà e consapevolezza. Con il partito che rappresento, Più Campania in Europa , abbiamo  scelto di scommettere sul patrimonio umano, civile, sociale e culturale, materiale e immateriale, sulle intelligenze e sul sistema produttivo della Campania per una nuova stagione di sviluppo diffuso e sostenibile. La Campania ha in sé tutte le risorse per rilanciare il suo tessuto socioeconomico, rigenerare aree e settori depressi, tutelare i diritti dei propri cittadini e valorizzare le esperienze di partecipazione , cittadinanza attiva, e associazionismo. Da giovanissimo ho cominciato il mio percorso nel volontariato, prima in associazioni cittadine poi in Croce Rossa Italiana. Infine sono approdato al Volontariato Internazionale attraverso la ONG CPS – Comunità Promozione Sviluppo, della quale sono  stato anche Presidente . Questa esperienza mi ha letteralmente aperto un mondo, consentendomi di conoscere Paesi lontani e di mettere me stesso al servizio di chi ne aveva bisogno, in Italia e nel mondo. E’ con lo stesso spirito di servizio che affronto la battaglia per le regionali. Ho scelto, non a caso , come hashtag,  per questa avventura  , ‘#prendiamocene cura’ . Prendermi cura degli altri fa parte del mio quotidiano da sempre. Sono convinto che i nostri territori abbiano bisogno di più cura ed attenzione, di sguardi lunghi ed azioni concrete. In questi giorni , negli incontri che sto avendo nei territori, i cittadini chiedono di impegnarsi su cose semplici  a partire da una sanità più efficiente , da una mobilità all’altezza delle aspettative dell’utenza, di attenzione agli artigiani e alle piccole e medie imprese, di rilancio, di sviluppo , di attenzione a tutte le realtà lavorative in crisi.  Una delle prime cose che farò , una volta eletto, sarà impegnarmi nel potenziamento del Sistema Sanitario Regionale, a partire dalla rete della Medicina Generale, attraverso l’aggregazione dei medici di base e la costituzione di poliambulatori di Medicina Generale che abbiano le strutture, l’equipaggiamento diagnostico ed il personale (segreteria, OSS, infermiere, fisioterapista) adeguato per fornire assistenza diagnostica e terapeutica di base (Medicina 3.0). Sono da settimane a lavoro per dare concretezza a questo e ad altro per prendermene cura io con voi’’.


Politica

ELEZIONI | Berlusconi capolista a Napoli, Patriarca favorita all’uninominale. In FdI spunta De Angelis

Pubblicato

il

Francesco Somma

Berlusconi capolista a Napoli. E’ questa l’ultima indiscrezione che corre in Forza Italia a pochi giorni dalla presentazione delle liste. Ma nel gioco delle candidature non è ancora stato definito lo scacchiere sul piano locale. Nel collegio stabiese sembra aver preso di nuovo quota la candidatura di Annarita Patriarca, direttamente caldeggiata da Tajani, all’uninominale. Un’insidia potrebbe essere Antonio Milo se l’Udc dovesse spuntarla nell’indicare un candidato nel collegio stabiese-torrese. E continua a giocarsi una carta Nello Di Nardo per essere inserito nel listino plurinominale dietro a un big del partito.

In Fratelli d’Italia si allarga la pattuglia stabiese che tenta l’approdo in parlamento. Oltre a Luigi Bobbio, ex sindaco e parlamentare di An, ormai verso il collegio di Napoli, spunta anche la candidatura di Giovanni De Angelis, ex assessore proprio della giunta Bobbio. Quello di De Angelis è uno dei nomi degli aspiranti candidati approdati sul tavolo di Giorgia Meloni e di Francesco Lollobrigida. Mentre a Napoli i grandi favoriti sono Michele Schiano, Sergio Rastrelli, Marta Schifone, anche se destinata verso un collegio blindato forse in Lombardia.

La Lega dovrebbe puntare su Tina Donnarumma in una posizione utile nel listino bloccato. C’è da fare a sportellate con i big del carroccio napoletano, vale a dire Severino Nappi, Gianluca Cantalamessa e Pina Castiello.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending

Cambia le impostazioni per la privacy settings

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica