Seguici sui Social

Politica

Scavi di Stabia, promosso il direttore Muscolino. Cambio al vertice nel sito archeologico

Pubblicato

in



Ha riaperto il sito archeologico di sera, ha lavorato per l’apertura del Museo di Stabiae, ha dato vita a nuove ricerche. Dopo tutto questo lavoro che ha consentito agli Scavi di Stabia di ritornare alla ribalta, il funzionario Francesco Muscolino lascia per un nuovo prestigioso incarico. Cambio al vertice per la guida del sito archeologico di Varano.
«È con grande orgoglio che apprendiamo la notizia della nomina di Francesco Muscolino a direttore del Museo archeologico nazionale di Cagliari, reso autonomo dalla riforma Franceschini», dichiara il Comitato per gli Scavi di Stabia. «Mancheranno a Stabiae la passione e la competenza che Francesco Muscolino ha messo in campo durante la sua brillante guida del sito archeologico di Stabiae, portando a termine assieme al direttore generale del Parco archeologico di Pompei, Massimo Osanna, la storica missione di riaprire il Museo di Stabiae nel Palazzo reale di Quisisana e rilanciando con nuove ricerche e lavori le ville romane di Varano. A Francesco Muscolino le più vive felicitazioni del Comitato per gli Scavi di Stabiae nella convinzione che, anche nella nuova responsabilità che assume in Sardegna, non mancheranno occasioni per realizzare insieme iniziative su Stabie e sul suo patrimonio archeologico. Siamo certi che il nuovo funzionario o la nuova funzionaria a che prenderanno il posto di Muscolino sapranno valorizzare il lavoro così egregiamente svolgo da Francesco, al quale va il nostro infinito grazie».
Le congratulazioni arrivano anche dal sindaco Gaetano Cimmino: «Rivolgo i miei migliori auguri a Francesco Muscolino, direttore degli Scavi di Stabia che ha ricevuto nelle scorse ore dal Mibact l’incarico di dirigere il Museo Archeologico Nazionale di Cagliari. A lui va il mio ringraziamento per l’eccellente contributo che ha fornito per la valorizzazione del sito archeologico di Stabiae, attraverso l’avvio di una nuova campagna di studi e di ricerche, l’organizzazione delle visite guidate notturne per due estati consecutive e soprattutto l’ottimo lavoro svolto per l’imminente realizzazione del Museo Archeologico dedicato a Libero d’Orsi nella Reggia di Quisisana, a seguito della convenzione che ho firmato lo scorso 15 ottobre insieme al professor Massimo Osanna, direttore del Parco Archeologico di Pompei.
L’attività messa in campo da Muscolino costituirà una base solida e preziosa su cui il prossimo direttore potrà lavorare per contribuire insieme a noi alla valorizzazione e alla rinascita dei nostri Scavi di Stabia».
Ora si attende la nomina del nuovo funzionario che guiderà il sito archelogico di Varano.

Continua a leggere
Pubblicità

Politica

Piano di mobilità, Scafarto sotto “esame”. Così l’assessore si gioca la riconferma

Pubblicato

in

Scafarto in un mese si gioca la riconferma. E’ questa la sensazione che traspare da Palazzo Farnese. Il futuro in giunta dell’assessore alla viabilità dipende tutto dalla buona riuscita del piano di mobilità, che molto probabilmente sarà rinviato alla prossima settimana. La motivazione ufficiale è “considerate le condizioni meteo avverse”, ma in realtà la protesta dei commercianti ha contribuito non poco sulla decisione di far slittare l’inizio della maxi-Ztl nel centro cittadino. Un rinvio che difficilmente sarà digerito da una parte della maggioranza di centrodestra e allora sotto accusa finirà proprio Scafarto, uno degli assessori che potrebbe essere defenestrato nell’ambito dell’imminente rimpasto di giunta. Del resto, solo con la buona riuscita del piano di mobilità riuscirebbe a strappare la riconferma.
Non è un caso che nei video di promozione del nuovo piano traffico, ad apparire è soltanto l’assessore. Il sindaco ha completamente delegato l’organizzazione a Gianpaolo Scafarto, proprio per avere una via d’uscita e quindi la revoca, nel caso in cui il Pum non dovesse portare i risultati sperati.

di Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending