Seguici sui Social


Cronaca

Castellammare. Pronto Soccorso chiuso, Di Lauro(M5S): “Fatto gravissimo. Vicenda sottoposta anche al Ministro della Salute”

Avatar

Pubblicato

il

carmen-di-lauro

PUBBLICITA

Castellammare di Stabia. «Ho appena saputo della chiusura del pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo, lo reputo un fatto gravissimo» A dirlo è la Deputata stabiese Carmen Di Lauro che ha sottoposto il “caso San Leonardo” al Ministero della Salute. Attualmente l’ospedale San Leonardo, dopo la chiusura dei presidi di Vico Equense e Torre del Greco è l’unico ospedale con un pronto soccorso attivo. Questo ha creato non pochi problemi al nosocomio che ha registrato maggiori ripercussioni proprio sul pronto soccorso che non accetta pazienti con con codice bianco e verde per mancanza di posti occupati per la maggiore anche da pazienti Covid. «Il San Leonardo, così come altre strutture critiche, va immediatamente decongestionato: bisogna prima di tutto riaprire i pronto soccorso chiusi nei giorni scorsi mentre la regione deve allestire con urgenza altre strutture capaci di accogliere pazienti Covid non gravi e che non hanno necessità della terapia intensiva e subintensiva. Sono vicina al personale del San Leonardo che sicuramente starà compiendo degli sforzi sovrumani». Pronta anche un’interrogazione in Consiglio Regionale che oggi si è insediato dopo le elezioni di settembre. A presentarla l’esponente pentastellato stabiese Luigi Cirillo.«Si sta verificando quello che per mesi abbiamo denunciato, ovvero l’assenza di un piano sanitario coerente in sostegno del territorio – dice Luigi Cirillo – L’assistenza deve essere assicurata, non possiamo abbandonare i cittadini e i pazienti a loro stessi, di fronte a una sanità campana improvvisata. È fondamentale creare un tavolo sinergico con i vertici regionali allargato a tutte le forze politiche e sociali: serve una task force campana che coinvolga tutte le nostre risorse migliori, oltre i personalismi e i conflitti di opinione. Ora serve fare rete per fronteggiare questa nuova emergenza».
Sul caso è intervenuto anche il deputato stabiese Lello Vitiello. «La conseguente decisione di bloccare i ricoveri d’emergenza in un territorio così complesso fanno capire che la situazione sanitaria, forse, sta sfuggendo di mano a chi ha il dovere e il compito di controllarla – scrive Vitiello –  Abbiamo a che fare con una pandemia planetaria che sta mettendo in discussione le nostre vite. E siamo consapevoli che, davanti alla portata del virus, tutti gli sforzi devono essere fatti. Ma, decidere di trasformare anche il pronto soccorso dell’ospedale stabiese in una sorta di Covid center finisce per cancellare una necessaria attività di soccorso e di emergenza che viene sottratta alla sanità territoriale. Ho parlato oggi con il Direttore generale dell’Asl, Gennaro Sosto, al quale anzitutto ho portato la mia solidarietà per la situazione che sta affrontando. In questo momento e’ necessario una stretta collaborazione tra sanità pubblica e privata per risolvere il nodo della carenza di posti letto. E’ necessario avviare al più presto una concertazione per superare lo stato di empasse in cui gli ospedali del territorio si stanno venendo a trovare. Con gravissime conseguenze e rischi per la salute di tutti».

Pubblicità

Cronaca

Castellammare. Arrivano i buoni spesa: ecco come presentare la domanda

Avatar

Pubblicato

il

È stato pubblicato stasera l’avviso pubblico per la presentazione delle domande per accedere ai buoni spesa per dare un sostentamento alle persone che si trovano in difficoltà in questo periodo di grave emergenza sanitaria e socio-economica dovuta al Covid. Lo rende noto il comune di Castellammare di Stabia.
PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA.

  • Compilando il form di domanda online, tramite il sito istituzionale del Comune di Castellammare di Stabia;
  • Compilando il form di domanda online mediante il numero dedicato 08118098561, con raccolta dati voce e registrazione della telefonata secondo i seguenti orari: da sabato 5 dicembre a martedì 15 dicembre dalle ore 8.30 alle ore 13.30 e dalle ore 14.30 alle ore 18.30, inclusi i festivi: Martedì 15 dicembre, dalle ore 8.30 alle ore 12.00.

Alla domanda inoltrata sarà attribuito un ID pratica, che verrà comunicato al richiedente tramite Whatsapp, Sms o Email ai contatti indicati nel modulo di domanda, utile ai fini dell’identificazione della domanda in graduatoria.
Verrà stilata una graduatoria finale (ammessi beneficiari, ammessi non beneficiari, esclusi con indicata motivazione) mediante l’attribuzione di punteggio.
COSA ACQUISTARE.  I buoni saranno accreditati sulla tessera sanitaria potranno essere spesi presso gli esercizi commerciali convenzionati per l’acquisto di generi alimentari (esclusi gli alcolici) e prodotti di prima necessità (articoli medicali e ortopedici, prodotti per la cura degli animali, prodotti per la cura della casa e della persona, prodotti merceologici di tabacchi ed edicole, combustibile per uso domestico e riscaldamento, articoli di cartoleria per la scuola).

Continua a leggere

Trending