Seguici sui Social


Cronaca

Chiusura rampa di accesso al viadotto San Marco per lavori: traffico interdetto dalle 7 alle 17 per tre settimane

Avatar

Pubblicato

il


PUBBLICITA

Castellammare di Stabia. Per l’esecuzione di attività di manutenzione ricorrente in corrispondenza della strada statale 145 “Sorrentina”, in provincia di Napoli, a partire da lunedì 19 ottobre, sarà attiva la chiusura al transito della rampa a senso unico che dalla viabilità comunale di Castellammare di Stabia consente l’accesso sulla statale 145, in corrispondenza del viadotto ‘San Marco’, in direzione dell’autostrada A3 “Napoli-Salerno”. A comunicarlo è l’ANAS con una nota stampa. Nel dettaglio, la chiusura della rampa sarà attiva fino al prossimo 6 novembre, esclusivamente nella fascia oraria 7-17, dal lunedì al venerdì; nessuna interdizione al transito è prevista invece lungo l’asse principale della statale 145 (compreso il viadotto ‘San Marco’), che resterà sgombro da cantieri e regolarmente fruibile, nel rispetto di quanto disposto dall’Ordinanza diramata da Anas.

La circolazione proveniente da Castellammare di Stabia e diretta verso l’autostrada potrà percorrere la viabilità alternativa costituita dalla ex SS145.

Inoltre, per l’esecuzione delle medesime attività nel territorio comunale di Sorrento (NA), sarà attivo il senso unico alternato, regolato da impianto semaforico, tra il km 34,850 ed il km 35,000 della SS145, da lunedì 19 ottobre fino a venerdì 6 novembre 2020. Anas, società del Gruppo FS Italiane, ricorda che quando guidi, Guida e Basta! No distrazioni, no alcol, no droga per la tua sicurezza e quella degli altri (guidaebasta.it). Per una mobilità informata l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800.841.148.

Pubblicità

Cronaca

Supercinema, la proposta di StabiAmore: Valutare anche l’azionariato popolare

Avatar

Pubblicato

il

«Valutare anche l’azionariato popolare. La città non può perdere un punto di riferimento importante»

Castellammare di Stabia. L’associazione StabiAmore apprende con dispiacere che la proprietà del Supercinema, storico Teatro e Cinema stabiese, ha deciso di mettere in vendita la struttura a causa della crisi economica che ha coinvolto pesantemente, tra gli altri, anche il settore dello spettacolo. Lo si legge in una nota. StabiAmore, da sempre sensibile a tutti i temi culturali cittadini, ritiene che il Supercinema abbia rappresentato un importante punto di riferimento per la società civile stabiese, e che tale preziosa esperienza non vada dispersa, ma anzi debba essere assolutamente salvaguardata. Pertanto facendo seguito alla proposta del Consigliere Comunale Andrea Di Martino, il quale ha sollecitato il Comune affinchè acquisisca in tutto o in parte il Supercinema, StabiAmore propone di attivare anche lo strumento dell’azionariato popolare per rilevare una quota della struttura, in affiancamento a quella maggioritaria eventualmente comunale. In tal senso ci trova d’accordo pure la proposta dell’esponente di Più Europa Francesco Somma, che in un appello al ministro per le attività culturali Franceschini e al presidente della Giunta Regionale della Campania De Luca ha espressamente richiesto di non far cambiare la destinazione d’uso dell’immobile, nello spirito di conservare un luogo fisico per la cultura soprattutto teatrale nell’interesse della collettività stabiese. L’associazione StabiAmore, come già fatto nei mesi scorsi con la lettera aperta alla Juve Stabia, ritiene un fatto importante che i beni più preziosi della città siano diffusamente partecipati dagli stabiesi non solo come fruitori di sport e cultura, ma anche come proprietari. A nostro parere è necessaria una rivoluzione copernicana che veda il cittadino soggetto attivo delle realtà culturali per sostenerle in modo concreto, come peraltro avviene in tante altre città europee.

Continua a leggere

Trending