Seguici sui Social
PUBBLICITA


Politica

Emergenza Covid, il Pd offre la tregua a Cimmino: «Basta divisioni»

Avatar

Pubblicato

il


PUBBLICITA

Il Pd offre la tregua al sindaco Cimmino. Dopo un apro botta e risposta tra il primo cittadino e il segretario dem Peppe Giordano, il Partito Democratico tende la mano all’amministrazione per affrontare l’emergenza covid in atto: «Il Partito Democratico è il primo partito della città e come tale, considerata la straordinarietà del momento, non si sottrarrà nel dare un costruttivo e concreto contributo all’amministrazione comunale: nel momento più buio della storia recente del paese, bisogna mettere da parte le divisioni e lavorare tutti insieme nel solo interesse della città». E’ questo il messaggio lanciato dal partito di Zingaretti: «Ancora una volta lanciamo il nostro appello al Sindaco Cimmino. Il Partito Democratico è disponibile a dare il proprio contributo a tutti i livelli istituzionali. Questo è il tempo in cui si misura una vera classe dirigente, il tempo in cui siamo tutti chiamati a rispondere delle nostre responsabilità».
Nel frattempo, il Partito Democratico ha coinvolto tutti i riferimenti regionali: «La segreteria cittadina del PD Stabiese, riunita in videoconferenza, ha incontrato i consiglieri regionali PD eletti in provincia di Napoli: Mario Casillo, capogruppo, la vice presidente del consiglio regionale Loredana Raia, il consigliere Massimiliano Manfredi e la consigliera Bruna Fiola. Nel corso della riunione i consiglieri hanno ribadito il loro legame con la nostra città, garantendo l’impegno affinchè vengano messe in campo tutte le iniziative possibili per fronteggiare e contenere l‘emergenza sanitaria. Hanno condiviso con noi la preoccupazione per la chiusura dell’Ospedale San Leonardo e ci hanno garantito che si lavorerà senza sosta per garantire agli stabiesi il diritto alla salute.
Hanno accolto le proposte avanzate dal circolo locale e sono già in campo per far si che la realizzazione di un presidio per la processazione dei tamponi sul nostro territorio e l’istituzione di un Covid residence siano al più presto realizzate».

Daniele Di Martino

Continua a leggere
Pubblicità

Politica

Supercinema in vendita, Di Martino (IV) al sindaco: «Il Comune acquisisca il teatro»

Avatar

Pubblicato

il

Il Supercinema è in vendita. L’ultimo teatro stabiese rischia l’estinzione. Da qui l’idea di salvare capre e cavoli e realizzare finalmente il teatro comunale. La proposta arriva da Andrea Di Martino, capogruppo di Italia Viva in consiglio comunale. L’ex vicesindaco chiede al Comune di acquisire la proprietà, attraverso una interrogazione consiliare: «Considerato che la proprietà del cineteatro Supercinema, ha pubblicato avviso, con cui mette in vendita la struttura. Considerato che sono anni che c’è un movimento culturale in città, che fa istanza di avere un teatro stabile pubblico comunale. Si interpella il sindaco per sapere se intende acquistare la struttura, prevedendo nella prossima manovra di bilancio, le risorse proprie e quelle reperibili in istituzioni superiori attraverso l’adesione a bandi, necessarie ad acquistare la struttura» si legge nell’interrogazione.
«Creando un cineteatro pubblico in città – continua Di Martino – dedicata agli artisti del teatro Stabiese, collegata al Museo Civico Stabiano, dedicando alle opere e alla memoria del teatro stabiese, del cinema e delle arti figurative. Da Raffaele e Luisella Viviani a Ruccello, passando per Vanni Baiano, Ciro Madonna, Lello Radice ed il compianto Italo Celoro che fece di questa battaglia un terreno di impegno nell’ultimo cammino della sua vita, nella raccolta della cinematografia sulla città, dei film prodotti da Montello ed infine la collocazione del museo del teatro di figura, delle guarattelle e dei Burattini della compagnia degli sbuffi e della Ipiemme».
Una proposta condivisibile. Per il momento il sindaco Gaetano Cimmino non si è ancora espresso. Ma la strada potrebbe essere perseguibile, magari attraverso la costituzione di una fondazione intitolata a Raffaele Viviani e Annibale Ruccello.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending