Seguici sui Social

Cronaca

Covid, Campania e Toscana verso la zona rossa. La decisione in serata

Pubblicato

il


Compatibilità tra i dati dell’emergenza e la zona rossa

Si va sempre più verso la zona rossa in Campania. I dati forniti dalle Regioni sono compatibili con l’attribuzione delle misure per la ‘zona rossa’ a Campania e Toscana. Lo si apprende da fonti della Cabina di Regia-Iss sul monitoraggio del contagio Covid Secondo cui Emilia-Romagna, Friuli e Marche potrebbero diventare zona arancione. I dati sono al momento al vaglio del Comitato Tecnico Scientifico. Sono sette in totale le regioni a zona rossa perché a Calabria, Lombardia, Piemonte, Provincia di Bolzano e Val d’Aosta stanno per aggiungersi, in base ai dati della settimana dal 2 all’8 novembre, Campania e Toscana. Le Regioni in zona arancione salgono a 9 con Emilia-Romagna, Friuli e Marche che si uniscono ad Abruzzo, Basilicata, Liguria, Puglia, Sicilia e Umbria. Restano gialle Lazio, Molise, Trento, Sardegna e Veneto. Tuttavia è ancora in corso la valutazione dei dati, la decisione avverrà in serata e poi sarà, in base a quanto stabilito dall’ultimo dpcm, il ministro alla Salute Roberto Speranza, sentite le regioni, a firmare l’ordinanza con i nuovi provvedimenti.


Cronaca

Contagi alle stelle a Castellammare, il caso stabiese a Rai1 che ricorda la mamma 41enne morta per covid

Pubblicato

il

Castellammare di Stabia. Ancora una volta il caso Castellammare di Stabia sulle reti nazionali. Un servizio questa sera andato in onda nel corso del Tg1 racconta la città di Castellammare di Stabia alle prese con l’emergenza sanitaria. Oltre il 3% dei cittadini è positivo al Covid ed il tasso di contagiosità, che si attesta secondo l’ultimo bollettino delle precedenti 24 ore quasi al 26%,  è più del doppio della media regionale e di gran lunga superiore alla media nazionale. Fermo il dato ufficiale dei morti che si attesta a 60, numero però da aggiornare. I morti sarebbero molti di più, l’ultima in ordine di tempo è la 41enne Carmela Scarrica, mamma morta dopo alcuni giorni di ricovero per Coronavirus. Boom di richieste per sottoporsi a tampone, fin da prima mattina code di auto si incolonnano davanti alle antiche terme di piazzale Amendola dove da mesi è stato allestito il drive-in dell’ASL Napoli 3 Sud.  L’ospedale San Leonardo, unico di riferimento per il comprensorio, è al collasso come è “tutto esaurito” anche il Covid Hospital di Boscotrecase. La Campania intanto si appresta ad entrare in fascia rossa già dal prossimo weekend, la situazione è tenuta sotto controllo dal Ministero della Salute.

Continua a leggere