Seguici sui Social

Cronaca

Covid, in arrivo altri vaccini. Il Commissario Arcuri: “Complimenti alla Campania”

Pubblicato

il

PUBBLICITA


«Dobbiamo complimentarci con il presidente De Luca perché la campagna di vaccinazioni in Campania evidentemente ha avuto un successo straordinario». Lo ha sottolineato Domenico Arcuri, commissario straordinario per l’emergenza coronavirus, intervenendo a ‘Mezz’ora in più su Rai3 annunciando che da oggi ci sarà una nuova distribuzione di dosi del vaccino che interesserà anche la Campania. L’obiettivo è quello di avere 6milioni di italiani vaccinati entro la fine dell’anno. «Il nostro paese potrà contare su 60 milioni di dosi dei farmaci di Pfizer e Moderna, sufficienti a proteggere 30 milioni di persone». Il Commissario per l’emergenza Domenico Arcuri rilancia l’obiettivo del governo e ribadisce che non ci sono al momento problemi per l’approvvigionamento delle dosi.

«Sulle basi delle attuali indicazioni dell’Aifa – ribadisce Luca Richeldi, membro del Comitato Tecnico Scientifico – e degli studi disponibili, resta al momento l’indicazione di effettuare la seconda dose dopo 21 giorni dall’inoculazione della prima”. Per questo, fin dall’inizio della campagna vaccinale, è stato ribadito alle Regioni e alle province autonome di non somministrare tutte le dosi consegnate ma di tenerne sempre un 30% di scorta. Ed è quello che è avvenuto in quasi tutta Italia: solo Campania, Veneto, Toscana e Umbria hanno somministrato tra l’80 e il 90% delle dosi, mentre altre 8 regioni sono attorno al 70%. Tre invece – Calabria, Lombardia e provincia di Bolzano – non raggiungono il 40%.
«Per vedere gli effetti del vaccino – fa sapere il Commissario Arcuri – bisogna raggiungere il 20-30% e per avere l’immunità di gregge il 70-80%». E’ questo il motivo per il quale Arcuri ribadisce che l’obiettivo del governo è vaccinare tutti gli italiani che lo vorranno entro l’autunno. Nel frattempo, si spera che arrivi il via libera ad AstraZeneca e che non si inceppino le forniture di Pfizer e Moderna. E si vada avanti con divieti e misure restrittive.


Cronaca

Covid, in calo la curva del contagio in Campania ma a Napoli è boom di positivi dopo Natale

Pubblicato

il

PUBBLICITA

In calo in Campania il rapporto tamponi/positivi. Ma a Napoli impennata di contagi dopo Natale

Cala leggermente, in Campania, la percentuale casi positivi – tamponi esaminati. Nel conteggio dei dati, resi noti dall’Unita’ di crisi della Regione Campania, ci sono anche i test antigenici rapidi. A Napoli, invece, registrato un aumento del 18% dopo le festività natalizie. E’ quanto emerge dal report curato dall’Osservatorio epidemiologico, coordinato dall’equipe di Giuseppe Signoriello, docente dell’università Vanvitelli, e dall’assessore alla Salute del Comune, Francesca Menna. Il report evidenzia che nelle ultime due settimane sono stati notificati 2.588 casi, + 18% rispetto alle due settimane precedenti, quando i nuovi casi erano stati 2.202. Il tasso di mortalità risulta essere quasi il doppio rispetto a quello della Campania (82.6 casi per 100mila abitanti contro 47.2).

In Campania elle ultime 24 ore sono 1.150 (di cui 73 casi identificati da test antigenico rapido) i casi positivi – 99 sintomatici che si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare – su 13.929 tamponi (di cui 1.353 antigenici). La percentuale positivi-tamponi è, dunque, pari a 8,25% (ieri era 9,4%).; I deceduti sono 37 – 17 deceduti nelle ultime 48 ore e 20 deceduti in precedenza ma registrati; ieri; – mentre le persone guarite sono 993. ;In merito al Report posti letto su base regionale: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; Posti letto di terapia intensiva occupati: 93; Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata); Posti letto di degenza occupati: 1.401.

Continua a leggere

Trending