Seguici sui Social


Politica

“Assumere al Comune gli ex termali”, patto Forza Italia-Cimmino sindaco sull’altare del rimpasto di giunta

Pubblicato

il


Forza Italia dice sì all’assunzione al Comune degli ex termali. Una presa di posizione che arriva in un momento politico particolare, nel bel mezzo di una verifica di giunta. La posizione del partito stabiese di Berlusconi rientra negli accordi per il rimpasto, un patto blindato con la lista Cimmino Sindaco, promotrice della proposta di assumere al Comune gli ex lavoratori del Solaro.

Il coordinatore cittadino Nello Di Nardo e il gruppo consiliare di Forza Italia fissano due obiettivi: “Riaprire le Terme e restituire dignità ai lavoratori”. “Due obiettivi – prosegue il documento – che possono e devono andare di pari passo. È ben noto il disastro di chi, sventolando il vessillo del centrosinistra, ha fatto danni alla guida dell’amministrazione comunale e della Sint, mandando sul lastrico centinaia di dipendenti ed un intero patrimonio di immobili oggi allo sfascio. Quei dipendenti, che l’ex amministratore unico di Sint, decise di non restituire alla partecipata insieme all’intero “compendio termale”, hanno vinto il ricorso in Appello. Una battaglia legale che poteva essere evitata e che oggi si tramuta in un vero e proprio bagno di sangue per la Sint e per la città. A tal proposito, come gruppo consiliare Forza Italia, siamo convinti che la proposta del gruppo Gaetano Cimmino Sindaco di Stabiae rappresenti la strada attualmente migliore per salvaguardare il patrimonio termale e tutelare i lavoratori. Il riferimento, in particolare, è relativo all’opportunità di assorbire nell’organico dell’ente comunale gli ex dipendenti termali, chiedendo all’avvocatura municipale e alla Corte dei Conti un parere sulla relativa legittimità. Un’opportunità per salvare le Terme e i suoi dipendenti e dare una svolta immediata al percorso per la rinascita del termalismo nella nostra città”.

Daniele Di Martino


Pubblicità

Politica

Raid alla Fontana dei Tritoni appena inaugurata, il sindaco va su tutte le furie

Cimmino in versione sceriffo: “Tolleranza zero contro i vandali”

Pubblicato

il

Raid notturno alla Fontana dei Tritoni appena inaugurata. Il sindaco Gaetano Cimmino va su tutte le furie e annuncia tolleranza zero contro i vandali: “Non ne possiamo più delle mele marce che si ostinano a non voler bene a questa città, con gravi ricadute su tutti i cittadini di Castellammare di Stabia. Questa notte ignoti hanno danneggiato la Fontana dei Tritoni, oggetto di restyling ed inaugurazione appena pochi giorni fa, ed i bagni pubblici. In entrambi i casi i nostri operai sono già al lavoro per ripristinare il tappo della cassetta di diramazione idraulica della Fontana ed i raccordi idraulici che forniscono acqua agli orinatoi. Gli episodi sono stati prontamente denunciati alle forze dell’ordine. L’attenzione alla quotidianità che la mia amministrazione sta mettendo in campo ha subito degli attacchi. Basta. Non faremo sconti a nessuno. Ricordo solo a questi vandali che il danneggiamento di beni pubblici di interesse storico o artistico ovunque siano ubicati è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni secondo l’art. 635 del Codice Penale”.

Continua a leggere

Trending