Seguici sui Social



Cronaca

Il mare “consegna” i rifiuti sversati in acqua: litorale invaso da plastica

Pubblicato

il

PUBBLICITA


Con il maltempo e il mare agitato ritorna sulla riva la plastica buttata in acqua

Castellammare di Stabia. Litorale invaso da plastica ed altri rifiuti. E’ il mare che riconsegna alla terra ciò che gli uomini hanno sversato in acqua. A postare sui social le immagini della vergogna è stata la pagina social Rete in Difesa del Fiume Sarno, da diverso tempo impegnata in un’attività di sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente e contro l’inquinamento del Sarno. E proprio dal Sarno arrivano i rifiuti finiti sull’arenile. Dalle immagini postate si vede che la maggior parte del materiale depositato consiste in flaconi per prodotti agricoli, stampi per piantine, cassette in legno, involucri di latta ma anche tante altre bottiglie di uso civile quali acqua, prodotti per l’igiene intima e sapone.


Cronaca

Il Pd vuole la testa di Dello Ioio: pronta una lettera per chiederne la rimozione

Pubblicato

il

Tristano-Dello-Ioio

Una missiva indirizzata al Governatore De Luca per la sostituzione del Presidente dell’Ente Parco

Castellammare di Stabia. Il Partito Democratico stabiese sarebbe pronto a chiedere la rimozione di Tristano Dello Ioio, Presidente dell’Ente Parco dei Monti Lattari. E’ quanto si apprende da fonti certificate. Una lettera indirizzata al Governatore della Campania De Luca che nominò Dello Ioio proprio nel maggio del 2017. Il nome di Dello Ioio non piace ai dem che accusano l’attuale Presidente di una cattiva gestione dell’Ente e per questo ne vorrebbero la rimozione. Si starebbe lavorando ad un nuovo nome, tuttavia la strada intrapresa dal partito di Corso Vittorio Emanuele non avrebbe trovato pieno accoglimento dagli esponenti del Pd nei comuni di incidenza del Parco che vanno dalla provincia di Napoli a parte dell’area salernitana. Ma non solo centrosinistra, l’Ente Parco dei Monti Lattari farebbe gola anche a qualche esponente del Centrodestra in Consiglio Regionale che vorrebbe “piazzare” una sua pedina alla guida del Parco tra i più prestigiosi del territorio nazionale per la conformazione geografica e per l’area di influenza.emidav

 

Continua a leggere